Andy Roddick parla di Jannik Sinner: “E’ un vero e proprio affare”



by   |  LETTURE 10016

Andy Roddick parla di Jannik Sinner: “E’ un vero e proprio affare”

Il nostro Jannik Sinner, 19 anni compiuti ad agosto, è attualmente il più giovane giocatore all’interno della top 100 mondiale (oggi è 36°). Nel 2020, al Roland Garros, ha raggiunto i suoi primi quarti di finale in un evento del Grand Slam: a Parigi ha battuto David Goffin, Benjamin Bonzi, Federico Coria e Alexander Zverev, prima di perdere in un ottimo match contro il campionissimo spagnolo Rafael Nadal.

A Sofia ha vinto il suo primo titolo sul circuito principale, superando nell’ultima partita Vasek Pospisil al tiebreak del set decisivo. Jannik si presenterà tra poche settimane agli Australian Open di Melbourne, tentando di migliorare il risultato dello scorso anno (sconfitta al secondo turno per mano di Marton Fucsovics).

Roddick elogia le potenzialità di Sinner

Ex numero uno ATP e vincitore degli Us Open 2003, lo statunitense Andy Roddick ha parlato dell’unico piccolo difetto nella stagione 2020 del nostro Jannik, facendo riferimento alla sua sconfitta nel primo match di Flushing Meadows contro Karen Khachanov: “Era il giocatore migliore.

Stava colpendo la palla più forte rispetto a quei tennisti dal fisico perfetto, ma il suo corpo ha ceduto”. Roddick ha quindi parlato dei più grandi punti di forza dell’italiano: “E’ in grado di creare la giusta quantità di velocità e ritmo da entrambe le parti.

Ha la potenza di chiudere il punto sia dal diritto che dal rovescio con la metà del proprio corpo”. Andy ha terminato facendo riferimento al futuro di Jannik, che ad oggi si presenta come molto luminoso: “Questo ragazzo è un vero e proprio affare.

Secondo me, la cosa più importante per lui adesso è che vada là fuori, che giochi e che vinca le partite che deve vincere. E’ così che ti costruisci la carriera”. Ritirato nel 2012, A-Rod ha raggiunto la finale di Wimbledon nel 2004, 2005 e nel 2009: in tutti e tre i casi ha perso contro lo svizzero Roger Federer. Photo Credit: ATP Tour