Monica Seles avverte: “Mai dare per finita Serena Williams”



by   |  LETTURE 4123

Monica Seles avverte: “Mai dare per finita Serena Williams”

Monica Seles è nata il 2 dicembre del 1973. Ritirata dalle competizioni nei primi anni ’2000, ha conquistato nove trofei Major, di cui l’ultimo nel 1996 all’età di 22 anni. Vincitrice di quattro edizioni degli Australian Open, tre del Roland Garros e due degli Us Open, la nativa di Novi Sad ha anche raggiunto la finale di Wimbledon nel 1992, battuta da Steffi Graf in due set.

Monica si è aggiudicata per tre volte le WTA Finals, oltre a una medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Sydney 2000.

Seles parla della più piccola delle Williams

La prima sfida tra Monica Seles e l’americana Serena Williams risale al lontano 1997, quando una giovanissima Serena sconfisse al terzo set la giocatrice ben più esperta, nei quarti di finale del torneo di Chicago.

Tuttavia, le due avevano già avuto modo di conoscersi in precedenza, quando la minore delle sorelle Williams aveva solo dieci anni: “Ho sempre ammirato tantissimo Serena”, ha confessato Monica in una recente intervista, come pubblicato da EssentiallySports.

“L’ho conosciuta quando aveva probabilmente una decina di anni e la sua etica del lavoro, la sua determinazione ed il suo cuore mi hanno sempre ispirato in tantissimi modi … non dimenticherò mai quando, da numero uno del mondo, la affrontai a Chicago, aveva qualcosa come diciassette anni e disputava il suo primo torneo.

Mi stracciò”. Oggi, Serena è una campionessa di 23 prove del Grand Slam, ad un’unica distanza dal record assoluto di Margaret Smith Court. Divenuta una madre nel 2017, la statunitense ha vinto il suo ultimo titolo sul circuito maggiore lo scorso gennaio, quando ha superato la connazionale Jessica Pegula nell’ultimo match dell’ASB Classic di Auckland.

“Come abbiamo tutti imparato, così come io ho capito dopo averla sfidata tante volte”, ha proseguito Monica, “non possiamo mai dare per spacciata Serena. Dal punto di vista fisico io penso che stia migliorando sempre più”. Photo Credit: UMKC Wordpress