Swiatek: "Il mio obiettivo principale è vincere i quattro tornei del Grande Slam"



by   |  LETTURE 995

Swiatek: "Il mio obiettivo principale è vincere i quattro tornei del Grande Slam"

Lo scorso 10 ottobre, Iga Swiatek è diventata la prima giocatrice polacca( sia tra gli uomini che tra le donne) a vincere un torneo del Grande Slam. La tennista classe 2001 ha letteralmente dominato il torneo parigino e dimostrato di poter esprimere un altissimo livello con continuità ed autorevolezza anche negli eventi più importanti.

Basti pensare che non ha lasciato nemmeno un set alle sue avversarie in tutto il torneo e che in totale ha perso solo 28 game. Numeri e statistiche incredibili che hanno catapultato la polacca in una nuova dimensione: quella in cui vivono i più grandi campione del tennis mondiale.

Anche fuori dal campo, Swiatek ha dimostrato di avere le idee chiare e di possedere alcune importanti qualità che le permetteranno sicuramente di raggiungere il massimo e sfruttare tutto il suo potenziale. “Mi sono diplomata con un ottimo voto [...] che mi permetterebbe di iscrivermi a qualsiasi università polacca.

O magari di ottenere una borsa di studio negli Stati Uniti. Per ora voglio concentrarmi sul tennis e non è semplice conciliare lo sport professionistico con lo studio, ma se dovessi vincere un altro Slam ed entrare tra le prime cinque giocatrici del mondo a breve potete stare sicuri che mi iscriverò al college" .

Sono state queste le parole espresse dalla polacca subito dopo la vittoria ottenuta a Parigi.

I principali obiettivi di Iga Swiatek

In una recente intervista al sito ufficiale della WTA, Swiatek ha parlato dei suoi principali obiettivi e dei momenti più difficili che ha dovuto affrontare in passato.

“Il mio obiettivo principale è vincere i quattro tornei del Grande Slam e la medaglia d’oro ai Giochi Olimpici. So che è molto difficile, ma lavorerò duramente per farcela. Non sarebbe male, inoltre, diventare una giocatrice equilibrata e continua, e magari restare in top ten per dieci anni.

Infortuni? Quando sono stata costretta ad operarmi qualche anno fa, è stata molto dura. Ho pensato che non avrei più giocato a tennis. Recuperare da un infortunio è davvero complicato, ma purtroppo fa parte del tennis e dello sport in generale” . Photo Credit: Julian Finney- Getty Images