Il commento di Adriano Panatta al cambio di residenza di Jannik Sinner



by   |  LETTURE 69955

Il commento di Adriano Panatta al cambio di residenza di Jannik Sinner

Il 2020 ha visto la prima vera esplosione del giovane tennista italiano Jannik Sinner. In questa stagione, nonostante i problemi legati alla Pandemia ed a un calendario totalmente stravolto e rivoluzionato, Sinner ha finalmente mostrato i primi reali sentori di un grande talento raggiungendo ottimi risultati e concludendo la stagione al 37 posto del ranking mondiale.

Occorre ribadire che l'ascesa di Jannik è stata frenata dal congelamento del ranking visto che con una classifica normale Sinner avrebbe concluso la stagione al 20 posto definitivo. Tanti bei risultati per Sinner che ha raggiunto per la prima volta i Quarti di Finale in un torneo del Grande Slam, cedendo al Roland Garros solo al vincitore del torneo Rafael Nadal ed a fine stagione ha vinto il suo primo torneo in carriera a Sofia.

Grazie al successo in questo Atp 250, Jannik è il più giovane tennista italiano a vincere un torneo nel circuito maggiore, ennesima dimostrazione del suo talento.

Il commento di Panatta su Jannik Sinner

Tanti elogi, ma in questi giorni anche le prime critiche per Jannik Sinner: sia tra i fan che tra qualche opinionista, non hanno gradito il cambio di residenza di Sinner che ha attualmente la residenza a Montecarlo.

Un ex campione del passato come Adriano Panatta ha commentato la vicenda lanciando anche una piccola frecciatina al talento azzurro (ed al suo entourage). Ecco le parole di Panatta: "Il cambio di residenza di Sinner? Beh, io non discuto le scelte più che legittima di altre persone e molti lo facevano anche ai miei tempi, ma io non ho mai voluto ciò.

La verità è che era una cosa che non mi andava, ho sempre preferito restare a Roma, questa è casa mia!" Le parole di Panatta fanno da contraltare rispetto a quelle di qualche giorno fa di un altro ex campione azzurro, Nicola Pietrangeli, che, invece, difese Sinner affermando: "Jannik ha violato qualche legge prendendo la residenza a Montecarlo? Non mi risulta, io ce l'ho da decenni.

La verità è che l'Italia è un paese di invidiosi e che a Montecarlo le tasse si pagano e sono pure alte. Per alcuni magari posso capire non sia bello, ma la verità è che Sinner non ha infranto nessuna legge"