Daniil Medvedev e il servizio da sotto: “Non avevo previsto di farlo”



by   |  LETTURE 4941

Daniil Medvedev e il servizio da sotto: “Non avevo previsto di farlo”

L’attuale numero 4 del mondo Daniil Medvedev ha sconfitto il tedesco Alexander Zverev nel suo match di apertura alle ATP Finals 2020, aggiudicandosi così la primissima vittoria in questo torneo. Malgrado la partita ben poco spettacolare ed emozionante, il russo non ha rinunciato ad effettuare un servizio da sotto nel secondo set, cogliendo l'avversario di sorpresa e conquistando il punto, che gli ha consentito di andare avanti 40-30 nel game.

Medvedev spiega il motivo che lo ha portato ad un colpo come questo

Nell’abituale conferenza stampa che segue ogni match, il tennista di Mosca ha detto: “Non avevo assolutamente previsto di farlo. Di solito lo provo una volta a settimana, certe volte anche in allenamento per iniziare il punto e confondere il mio avversario.

Alcuni ne ho fatti anche all’ultimo Roland Garros. In effetti, questa volta l’ho del tutto improvvisato. La palla era vicina alla racchetta e non avevo trovato molte soluzioni per metterlo in difficoltà sul mio servizio.

Ho visto che era molto indietro rispetto alla linea di fondo campo. All’improvviso mi sono detto che era il momento di fare un tentativo. E’ una mossa rischiosa, perché se la sbagli può finire male. Oggi mi ha permesso di ottenere il punto, ma non è per questo motivo che ripeterò la tattica ogni volta”.

Medvedev sfiderà adesso il numero uno del mondo Novak Djokovic, che ha superato facilmente Diego Schwartzman in due set. Nole guida attualmente gli scontri diretti col russo per 4-2, con l’ultima sfida avvenuta nella semifinale dell’ATP Cup e vinta da Djokovic al terzo set.

Si tratta questa della seconda partecipazione alle Finals per Medvedev, che l’anno passato ha perso tutti gli incontri del girone all'italiana che lo hanno visto opposto a Rafael Nadal, Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev.

La competizione di fine anno festeggia oggi i suoi cinquant’anni: la prima edizione è andata in scena a Tokyo nel 1970 e fu vinta dall’americano Stan Smith.