Tsitsipas, continua il momento no: le parole del greco dopo il ko con Thiem



by   |  LETTURE 2243

Tsitsipas, continua il momento no: le parole del greco dopo il ko con Thiem

Il 2020 è stato un anno particolare e Stefanos Tsitsipas non è riuscito a fare il salto che tutti aspettavano. Il greco termino' lo scorso anno vincendo le Atp Finals, in questa stagione in tanti si aspettavano grosse vittorie ma complice la Pandemia che ha frenato i progetti di diversi tra gli addetti ai lavori, il greco non è riuscito ad esplodere.

Al Roland Garros è stato protagonista di un ottimo torneo dove ha raggiunto le semifinali e agli Us Open il pubblico si aspettava magari qualcosa in più visto la contemporanea assenza per motivi diversi di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic.

Il campione ellenico ha debuttato alle Atp Finals contro Dominic Thiem, ha disputato un match molto combattuto ma alla fine è uscito sconfitto in tre set contro il numero 3 al mondo. La sfida è stata davvero molto combattuta ma fin dall'inizio si è avuta come l'impressione che il tennista austriaco avesse qualcosa in più.

Le parole di Stefanos Tsitsipas dopo la sconfitta con Thiem

Dopo la sconfitta con Thiem, Tsitsipas ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Dobbiamo fare i complimenti a Thiem per il suo magnifico gioco. Ha gestito al meglio il servizio e ha spinto quando era necessario, ha forzato soprattutto sulle seconde di servizio e penso che si sia meritato la vittoria.

Il tiebreak del primo set? È un peccato quello che ho fatto. Ho commesso un errore sciocco ed ho sprecato con il diritto. Ho giocato in maniera troppa nervosa e mi è costato vincere il primo set. Contro Thiem finisci per pagare errori del genere.

Le differenze rispetto alla finale dello scorso anno? Magari che lo scorso anno avevamo il pubblico. Alla fine non ci sono arbitri di linea, è positivo che al posto dei giudici di linea prevale la tecnologia. Per quel che riguarda il campo non noto particolari differenze e al di là di tutto la vera differenza rispetto allo scorso anno riguarda l'assenza di pubblico"

Ora Tsitsipas è chiamato alla reazione e per puntare alla qualificazione deve assolutamente conquistare vittorie contro Andrey Rublev e contro il numero due al mondo Rafael Nadal.