Borna Coric: “Stagione finita. E’ stato un anno difficile”



by   |  LETTURE 1209

Borna Coric: “Stagione finita. E’ stato un anno difficile”

Quest’anno, il ventiquattrenne Borna Coric ha raggiunto un’unica finale: si tratta di quella disputata a San Pietroburgo, persa in due set contro il padrone di casa Andrey Rublev. Nei tornei del Grand Slam, Coric è uscito subito in Australia (battuto da Sam Querrey), ha fatto quarti di finale agli Us Open ed è uscito al primo turno del Roland Garros, sorpreso da Norbert Gombos.

Il suo bilancio finale è di 16 vittorie e 12 sconfitte.

Coric fa il punto della situazione in vista del 2021

Inutile ribadire la particolarità della stagione tennistica che ormai si avvia alla conclusione: a causa della pandemia di Coronavirus, tra marzo ed agosto sono stati cancellati quasi tutti gli eventi in programma.

Il torneo di Wimbledon, per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale, non ha avuto luogo. Il Masters 1000 di Roma è stato invece spostato a settembre, così come il Roland Garros di Parigi, terminato a ottobre.

“La stagione 2020 per me è terminata”, ha scritto Coric in un post Facebook. “E’ stato un anno imprevedibile e difficile per tutto il pianeta. Sono estremamente grato che il circuito di tennis sia potuto andare avanti in questi tempi così complicati, spero che i tornei abbiano apportato un po’ di positività agli appassionati di tutto il mondo.

Grazie a coloro che hanno lavorato duramente per rendere possibili i vari appuntamenti. Adesso mi riposerò per qualche giorno e poi inizierò a preparami per la prossima stagione. Grazie del vostro supporto, significa davvero molto”.

Oggi numero 23 del ranking ATP, il croato è stato anche numero 12 un paio di anni fa. In un’intervista rilasciata a Tennis Majors lo scorso mese, Coric ha parlato delle tante aspettative risposte su di lui: “Non ho sentito alcuna pressione aggiuntiva, se devo essere onesto.

L’unica pressione che percepisco è quando mi guardo allo specchio, ho bisogno di sapere di aver fatto tutto in mio potere per essere la migliore versione di me stesso”. Photo Credit: tennisnet.com