Manager Thiem: “Dominic arriva alle ATP Finals di ottimo umore”



by   |  LETTURE 1210

Manager Thiem: “Dominic arriva alle ATP Finals di ottimo umore”

La prima qualificazione dell’austriaco Dominic Thiem alle Finals di Londra risale al 2016, stagione in cui ha vinto a Buenos Aires, Acapulco, Nizza e Stoccarda, senza considerare la prima semifinale Slam della carriera disputata al Roland Garros.

Dominic vinse un’unica partita del girone, senza riuscire a superare il turno di Round Robin. L’austriaco fu in grado di qualificarsi per il torneo anche nei due anni successivi, senza però raggiungere le semifinali.

Nel 2019, invece, il tennista di Wiener Neustadt è arrivato ad un solo set dalla vittoria finale, perdendo nell’ultima partita contro Stefanos Tsitsipas per 6-7 6-2 7-6.

Straka parla della nuova edizione delle Finals

In questa stagione, Thiem ha perso assieme al team austriaco nel Round Robin della nuova ATP Cup, per poi essere sconfitto nella finale degli Australian Open da Nole Djokovic, pur essendo stato in vantaggio di due set ad uno.

A Rio de Janeiro e Cincinnati è stato fermato a sorpresa da Gianluca Mager e Filip Krajinovic, ma si è presto rifatto a New York, dove ha alzato il primo trofeo del Grand Slam battendo Alexander Zverev nell’ultimo match.

“E’ tornato ad essere completamente in forma”, ha detto di lui Herwig Straka, manager dell’austriaco in un’intervista con Austria Press Agency. “Dominic lavora duramente da diversi giorni ed è di ottimo umore.

Ha già battuto tutti qui e adesso può accadere qualsiasi cosa. In realtà, ci sono un paio di giocatori che sono in forma strepitosa”. Secondo Straka, non è giusto identificare nel numero uno del mondo Novak Djokovic l’indiscusso favorito per la vittoria nel torneo: “Penso che anche Daniil Medvedev, Andrej Rublev, Dominic Thiem e Alexander Zverev siano piuttosto vicini.

Non mi azzarderei a dire che uno di loro abbia più possibilità di vincere degli altri. Se Thiem riuscisse a portare a casa più di una partita nel girone all’italiana ed arrivare in semifinale o persino in finale, allora sarebbe grandioso”.

Per Thiem, fondamentale la finale raggiunta lo scorso anno: “Londra è stata molto importante per lui”, ha detto Straka. “Come molte persone hanno fatto notare, è stata una sorta di cambio della guardia.

C’erano tutti laggiù e due giocatori next gen si sono contesi la finale in uno scenario pazzesco. Per Dominic e Tsitsipas si è trattato di un processo di apprendimento estremamente importante. E’ stato anche rilevante per la fiducia in se stessi”. Photo Credit: Tennis World USA