Gli obiettivi ambiziosi del giovane Carlo Alcaraz: “Nel 2021 voglio …”



by   |  LETTURE 1893

Gli obiettivi ambiziosi del giovane Carlo Alcaraz: “Nel 2021 voglio …”

Il murciano Carlos Alcaraz Garcia è nato a El Palmar nel maggio del 2003. In carriera vanta già tre titoli ITF e tre trofei Challenger, quest’ultimi conquistati tra i mesi di agosto e di ottobre 2020. Da segnalare anche la finale raggiunta a Cordenons lo scorso settembre, persa contro il connazionale Bernabe Zapata Miralles.

Dopo aver iniziato l’anno a malapena entro i primi 500 giocatori del mondo, Alcaraz ha raggiunto un mese fa il suo miglior ranking, che lo ha piazzato al 136° posto della classifica ATP. Questa stagione ha visto anche il suo esordio in un evento del Tour maggiore: si tratta del torneo di Rio de Janeiro, dove ha sconfitto al primo turno Albert Ramos-Vinolas ed ha perso nella partita successiva contro l’argentino Federico Coria.

Alcaraz: “Questa è stata un’ottima stagione per me”

Alle qualificazioni per il Roland Garros, Carlos è stato battuto al primo turno dall’australiano Aleksandar Vukic con il punteggio di 6-4 6-7 3-6, vedendo così sfumare la possibilità di competere per la prima volta nel main draw di un evento del Grand Slam.

“E’ stato un anno fantastico che mi ha fatto capire quanto sono vicino ai miei obiettivi”, ha detto di recente ad EFE. “Come voto mi darei un otto. La parte peggiore è stata non poter giocare per cinque mesi consecutivi, ma io ho colto l’occasione per lavorare molto in palestra.

Nel 2021 voglio qualificarmi per il tabellone principale del Roland Garros, per fare questo dovrei entrare tra i primi cento giocatori del mondo, vorrei anche terminare l’anno in top 50”. L’ultimo torneo disputato dal giovane tennista iberico è stato il Challenger di Marbella, in cui ha perso al primo turno dal nostro Lorenzo Giustino in tre set.

Oggi sono ben nove i giocatori spagnoli presenti nella top 100 mondiale: dopo Rafa Nadal, abbiamo Roberto Bautista Agut (13°), Pablo Carreno Busta (16°), Albert Ramos-Vinolas (46°), Alejandro Davidovich Fokina (52°), Pablo Andujar (60°), Fernando Verdasco (64°) e Pedro Martinez (85°). Photo credit: SuperTennis