Alexander Zverev: "Ci sarà sempre chi cercherà di togliermi il sorriso dalla faccia"



by   |  LETTURE 2077

Alexander Zverev: "Ci sarà sempre chi cercherà di togliermi il sorriso dalla faccia"

La finale di Alexander Zverev è durata un set e mezzo. Il tennista tedesco è apparso piuttosto in difficoltà dal punto di vista fisico nella seconda parte della partita e non è riuscito a replicare le ottime prestazioni dei giorni precedenti.

Zverev può dirsi comunque soddisfatto del suo percorso a Parigi ed in generale del suo 2020: ha raggiunto le semifinali agli Australian Open, la finale agli US Open, ed appunto al Masters 1000 di Parigi-Bercy, e vinto due tornei consecutivi a Colonia.

Alexander Zverev torna sulle accuse della sua ex fidanzata

“Ero molto stanco” , ha ammesso Sascha in conferenza stampa. “Alla fine del secondo set non riuscivo nemmeno a muovermi bene. Ero praticamente morto.

Affrontare il terzo set è stato difficile per me. Ho giocato una partita molto fisica con Mannarino ed anche ieri contro Rafael Nadal non è stato facile. Sapevo che per vincere avrei dovuto chiudere il match in due set.

Quando ho perso il secondo parziale, sapevo che stavo per perdere la partita. Faccio i miei complimenti a Medvedev per la sua grande partita. Daniil è uno di quei tennisti che ti stanca. Man mano che il match si allunga ti fa correre sempre di più.

E' sereno, composto: ti prende per stanchezza. Sapevo che mi avrebbe costretto a fare il tergicristallo. È un grande giocatore ed oggi è riuscito a vincere il suo primo titolo stagione. Vedremo come andranno le cose a Londra, ma sono contento del livello che ho espresso questa settimana” .

A Zverev è stato poi chiesto se le accuse rivoltegli dalla sua ex ragazza abbiano in qualche modo inciso sul suo rendimento in finale. “Ci sarà sempre chi cercherà di togliermi il sorriso dalla faccia, ma sotto questa maschera sono molto felice in realtà.

Ho trascorso una settimana fantastica e tutto sta andando alla grande nella mia vita. Le persone che stanno cercando di farmi del male dovranno continuare a provare. Ora devo recuperare fisicamente da tutto questo per essere al meglio alle ATP Finals di Londra” .