Raonic: "Se nel 2021 le regole sono queste, io giocherò davvero molto meno"



by   |  LETTURE 11011

Raonic: "Se nel 2021 le regole sono queste, io giocherò davvero molto meno"

La stella del tennis canadese Milos Raonic ha rilasciato interessanti dichiarazioni riguardanti il regolamento della stagione 2020 e 2021. Il canadese è uscito nel Masters 1000 di Parigi Bercy cedendo in semifinale contro il russo Daniil Medvedev.

La sfida si è conclusa con il risultato di 6-4;7-6.

Le parole di Milos Raonic in conferenza stampa

Al termine del match il tennista, apparso in ottimo stato nel corso del torneo francese, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Se il tennis sarà come questa settimana e resterà così anche per l'intera prossima stagione, giocherò molto meno perché molte cose cambieranno.

Disputare tornei dove non puoi lasciare la camera d'albergo non è solo poco salutare psicologicamente, ma è anche dannoso per me stesso e credo devo avere un po' di libertà in questo senso. In queste condizioni per lunghi periodi di tempo non credo sia qualcosa che io intendo fare"

Nel corso del torneo Raonic ha annullato due match point ai Quarti di finale contro il "padrone di casa" Ugo Humbert ed ha raggiunto così la semifinale del torneo. Sul sito ufficiale dell'Atp Milos è tornato su quella gara ed ha commentato lo strano andamento dell'incontro: "Sul match point ho provato a restare nello scambio il più possibile, ho cercato una via di uscita e devo dire che sono stato anche fortunato perché ho colpito qualche riga.

È andata così e devo continuare solo su questa strada. Humbert? Non è un ragazzo facile da interpretare, penso che abbia solo bisogno di continuità e coerenza. Attraverso l'esperienza e giocando nel modo giusto credo che potrà solo crescere nella sua classifica"

L'ex numero 3 al mondo ha raggiunto l'apice della sua carriera nel 2016 dove ha fatto semifinale agli Australian Open, finale a Wimbledon ed ha raggiunto le semifinali alle Atp Finals del 2016. Indimenticabile la semifinale di Wimbledon 2016 dove conquistò la vittoria contro Roger Federer e fu sconfitto in finale in tre set da Andy Murray.