Tsitsipas dopo il ko: "Ho sentito un problema simile a quello del Roland Garros"



by   |  LETTURE 2155

Tsitsipas dopo il ko: "Ho sentito un problema simile a quello del Roland Garros"

Finisce male l'esordio di Stefanos Tsitsipas nel Masters 1000 di Parigi Bercy con il greco, testa di serie numero due dell'ultimo 1000 della stagione, uscito in tre set in una gara simile quasi ad un dramma contro un Ugo Humbert in grandissima forma.

Il match si è deciso in tre tie-break con Humbert vincitore alla fine con il risultato di 7-6;6-7;7-6.

Il commento di Stefanos Tsitsipas dopo il match

Al termine del match il talento greco ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Ugo ha giocato davvero un grande match a differenza mia che non ero affatto solido.

Non so, sono davvero deluso di come ho giocato. Lui ha fatto molto bene al servizio. Ero iniziato bene con il 3-0 subito, poi però il gioco è cambiato e ha iniziato ad essere molto più sicuro, adattandosi al mio mio di giocare.

La realtà è che lui ha giocato un ottimo tennis ed io ho giocato senza la giusta fiducia. Se questo ko può influire per le Finals? Non saprei, nel secondo set ho sentito un infortunio simile a quello del Roland Garros, non stavo benissimo e ha influito anche mentalmente giocare così per me.

Non è assolutamente una scusa, ho comunque provato a fare del mio meglio e sono triste perché era un torneo dove potevo fare meglio meglio. Sono contento per Ugo, mi sembra abbiamo la stessa età ed è un bene per il tennis che ci siano tennisti in crescita.

Lui ha un gran diritto, ha realizzato punti spettacolari nel primo set e per certi versi mi ha sorpreso. Il suo servizio è davvero ottimo, mi metteva in difficoltà anche quando serviva la seconda" Tsitsipas arriva alle Atp Finals di fine anno da campione in carica e proverà a ripetere l'exploit della scorsa stagione nonostante tennisti come Novak Djokovic, Rafael Nadal ed il tennista tedesco Alexander Zverev.

La stagione è stata molto interessante e Tsitsipas ha raggiunto le semifinali al Roland Garros, ma la sua ascesa è stata rallentata anch'ella dalla Pandemia che ha stoppato il mondo del tennis per diversi mesi.