Schwartzman avvisa Berrettini: "Londra? È l'unica cosa a cui penso in questo momento"



by   |  LETTURE 5347

Schwartzman avvisa Berrettini: "Londra? È l'unica cosa a cui penso in questo momento"

Non è ancora detta l’ultima parola, ma i due tennisti più accreditati per staccare l’ultimo pass disponibile in vista delle ATP Finals sembrano essere Matteo Berrettini e Diego Schwartzman. Entrambi sono impegnati questa settimana a Parigi-Bercy: l’italiano farà il suo esordio contro Marcos Giron, l’argentino contro Richard Gasquet.

Sono 210 i punti di vantaggio di Schwartzman su Berrettini, due i tornei ancora a disposizione. El Peque è già iscritto al torneo ATP 250 di Sofia, il giocatore romano potrebbe parteciparvi grazie ad una wild card.

Schwartzman avvisa Matteo Berrettini

“È chiaro: il mio nuovo obiettivo è raggiungere Londra” , ha dichiarato Schwartzman al sito ufficiale dell’ATP. “Era qualcosa che non potevo nemmeno immaginare pochi mesi fa, ma in questo momento è l’unica cosa a cui penso.

Sarebbe speciale giocare questo torneo. All’inizio dell’anno il mio obiettivo era entrare in top 10, sopratutto dopo l’ottimo inizio di stagione. Poi mi sono infortunato, è arrivata la pandemia e quando il Tour ATP è ripartito non ho ottenuto buoni risultati.

Le grandi prestazioni di Roma mi hanno aiutato a crescere, a giocare meglio e a fare bene nei tornei importanti” . Dopo la finale giocata agli Internazionali BNL d’Italia, l’argentino ha raggiunto anche la sua prima semifinale Slam al Roland Garros.

Semifinale in cui ha perso contro un inarrestabile Rafael Nadal. “Era il risultato che mi mancava per essere tra i primi dieci giocatori del mondo. Ho battuto molti dei migliori tennisti in carriera, ma mai nelle fasi finali dei grandi tornei.

Ci sono riuscito sia a Roma che a Parigi. Non è solo una questione di fiducia, ma anche il rispetto che gli avversari iniziano a mostrarti. Battere Nadal sulla terra battuta e poi Dominic Thiem al Roland Garros fa sì che i tuoi avversari ti guardino in modo diverso.

Tutte queste condizioni e sensazioni, finiscono per favoriti” . Schwartzman ha poi parlato della sfida con Berrettini, uno dei suoi migliori amici nel Tour ATP. “Ho meno pressione rispetto ai miei inseguitori a causa della differenza di punti.

Devono sperare che io non vinca molte partite e che loro arrivino in fondo. Devo continuare a giocare come nelle ultime settimane, farmi trovare pronto e dare il 100% ogni giorno. Non devo pensare a quello che fanno gli altri, è tutto nelle mie mani” .