Tsitsipas: "Ecco i miei progressi rispetto allo scorso anno.Il 2020? Anno disastroso"



by   |  LETTURE 1652

Tsitsipas: "Ecco i miei progressi rispetto allo scorso anno.Il 2020? Anno disastroso"

Il tennista greco Stefanos Tsitsipas è apparso davanti ai media in conferenza stampa per parlare in vista del suo debutto all'ultimo Masters 1000 della stagione, il Masters 1000 di Parigi-Bercy, torneo dove Stefanos parte come testa di serie numero due dietro solo al numero due al mondo Rafael Nadal.

Complice le grandi assenze di Novak Djokovic, Dominic Thiem e Roger Federer, Tsitsipas è sicuramente uno dei grandi favoriti per portare a casa il Masters 1000 francese. In questi giorni Stefanos ha trascorso tempo e si è rilassato in compagnia del suo connazionale e stella Nba dei Milwaukee Bucks Giannis Antetokoumpo.

Le parole in conferenza stampa di Stefanos Tsitsipas

Trattando in conferenza il giovane talento greco ha parlato cosi: "Mi sono divertito davvero molto con Giannis, è un ragazzo umile e molto simpatico. È uno dei migliori atleti dello sport greco ed ho imparato tanto da lui nonostante le differenze tra i nostri sport.

Abbiamo parlato di etica del lavoro e di come lui affronta il successo nelle nostre vite. Mi sono divertito tanto ed ho conosciuto sua moglie ed o suoi figli. Sicuramente una bellissima esperienza. Il 2020? Ho fatto cose migliori rispetto allo scorso anno, lavoro per migliorare in tutti gli aspetti del gioco, non so se sono un tennista migliore, ma so che sto esplorando tutti i miei limiti.

Sono diventato un tennista più bravo e responsabile e mi sono reso conto che le piccole cose non ti fanno necessariamente elevare il tuo gioco. Sto molto bene rispetto agli anni precedenti e non sono stanco anche perché quest'anno si è giocato poco.

Non ho motivo di essere esausto e penso che questa pandemia sia la più grande sfida che stiamo affrontando in questo momento. Mi piacerebbe giocare ogni settimana ma visto questa situazione non penso sia un ipotesi praticabile.

Cerco di mantenere il mio corpo in equilibrio e voglio andare il più lontano possibile. Penso che sarò in Australia due settimane prima dell'Australian Open, ma al momento non ho programmi e non so se giocherò un torneo precedente. L'anno scorso avevo tutto pianificato, quest'anno è stato disastroso e imprevedibile"