Musetti: "Mi sento molto bene, il fastidio al gomito è passato"



by   |  LETTURE 2190

Musetti: "Mi sento molto bene, il fastidio al gomito è passato"

La crescita di Lorenzo Musetti passerà anche attraverso il Challenger di Parma. Il giovane tennista italiano ha vissuto una seconda parte di stagione incredibile: ha raggiunto gli ottavi di finale al Masters 1000 di Roma, dove ha sconfitto in due set Stan Wawrinka e Kei Nishikori, le semifinali al torneo ATP 250 Santa Margherita di Pula e vinto il suo primo evento Challenger a Forlì.

Tutti questi risultati lo hanno portato fino alla 124esima posizione del ranking ATP, ma l'obiettivo dell'azzurro è quello di entrare direttamente in tabellone agli Australian Open e quindi fare il massimo negli ultimi tornei di questo anomalo 2020.

Lorenzo Musetti parla delle sue attuali condizioni fisiche

Nell’ultimo torneo disputato, Musetti ha dovuto lasciare il campo nel corso del terzo set contro Laslo Djere a causa di un problema al gomito. Un problema che sembra del tutto superato, come ammesso dallo stesso giocatore.

“Mi sento molto bene, il fastidio al gomito è passato" , ha spiegato Musetti nella conferenza stampa pre-torneo. "Sto continuando la fisioterapia, ma sono nelle condizioni giuste per giocare. L’esperienza in Sardegna è stata fantastica nonostante l’infortunio, ho giocato un ottimo torneo.

Sono contento di essere tornato a Parma, dove poche settimane fa ho disputato il Challenter del Tennis Club President: noi giocatori conosciamo la qualità dell’organizzazione di MEF Tennis Events, mi fa sempre molto piacere scendere in campo nei loro tornei“ .

Sul cammino di Musetti a Parma ci sarà subito un italiano. Il tennista classe 2002 è stato infatti sorteggiato nella parte bassa del tabellone ed affronterà al primo turno Filippo Baldi. Il torneo sarà trasmesso in diretta su SuperTennis a partire dai quarti di finale e gli appasionati potranno seguire, oltre allo stesso Musetti, giocatori del calibro di Gregoire Barrere, Damir Dzumhur, J.J.

Wolf e Federico Gaio. Tra le giovani promesse azzurre da segnalare la presenza di Luca Nardi e Giulio Zeppieri, che si sfideranno martedi, e quella di Andrea Pellegrino.