Rublev pronto a sfidare Sonego: "Sto giocando bene. Vedremo cosa succederà"



by   |  LETTURE 1860

Rublev pronto a sfidare Sonego: "Sto giocando bene. Vedremo cosa succederà"

Nessuno sembra poter fermare Andrey Rublev. Il giovane tennista russo ha ottenuto la sua 38esima vittoria stagionale ed ora solo un successo lo separa da Novak Djokovic, il miglior giocatore dell’anno sotto questo punto di vista.

Rublev ha sicuramente beneficiato del ritiro del sudafricano sul punteggio di 6-4, 4-1, costretto a fermarsi per un problema alla coscia destra, ma era nettamente il favorito dell’incontro. I miglioramenti di Rublev sono sempre più evidenti ed i numeri testimoniano questa grande crescita.

Giocherà a Vienna la sua quinta finale del 2020, le altre quattro le ha vinte perdendo un solo set contro Stefanos Tsitsipas ad Amburgo, ed ha conquistato 18 delle ultime 19 partite disputate.

Le parole di Rublev sulla finale del torneo ATP 500 di Vienna

“Non so perché stia andando tutto così bene” , ha spiegato il giocatore classe ‘97 in conferenza stampa.

“Ho degli amici ed un team straordinari. Mi sono sempre vicini e mi supportano in ogni occasione. Probabilmente è per questo che sto giocando così bene. Fantastico percorso a Vienna? Sono venuto qui pensando di non avere niente da perdere, come ho spiegato ieri.

Ho già disputato una grande stagione: quindi sono venuto a Vienna per divertirmi, per fare del mio meglio e per lottare su ogni punto. Ed eccomi in finale” . Rublev affronterà in finale Lorenzo Sonego, autore di due grandi prestazioni contro Novak Djokovic e Daniel Evans.

“Voglio continuare a pensare nello stesso modo, vedremo cosa succederà domani. Sto servendo molto bene questa settimana, quindi vedremo. Non sai mai cosa succederà domani, si tratta sempre di una finale” .

Oltre al torneo di Vienna, questa settimane il Tour ATP è di scena anche a Nur-Sultan. A contendersi il trofeo saranno John Millman e Adrian Mannarino, che hanno battuto rispettivamente Frances Tiafoe ed Emil Ruusuvori in semifinale.

"E' davvero difficile raggiungere la finale di un torneo ATP" , ha detto l'australiano. "Si tratta di una sorpresa inaspettata, ma giochi ogni torneo per vincere. Sono contento di avere questa opportunità" .