Wilander è sicuro: “Iga Swiatek come Novak Djokovic, è molto completa”



by   |  LETTURE 5082

Wilander è sicuro: “Iga Swiatek come Novak Djokovic, è molto completa”

Poco prima dell’inizio degli Open di Francia 2020, nessuno si sarebbe aspettato di trovare in finale la diciannovenne di Varsavia Iga Swiatek, attuale numero 54 delle classifiche mondiali. Negli ultimi tornei, la polacca ha raggiunto al massimo il terzo turno agli Us Open, uscendo sconfitta nella prima partita a Cincinnati e a Roma.

Nel suo percorso a Parigi, Iga ha superato senza nemmeno concedere un set Marketa Vondrousova, Hsieh Su-wei, Eugenie Bouchard, Simona Halep, Martina Trevisan e Nadia Podoroska. In finale affronterà adesso la statunitense Sofia Kenin, vincitrice degli ultimi Australian Open.

Mats Wilander: “Ecco cosa penso di Swiatek”

Intervistato riguardo la giovane rivelazione polacca, l’ex numero uno ATP Mats Wilander ha dichiarato: “Credo davvero che Iga Swiatek possa essere quella giusta.

Non ho visto una giocatrice che sia così completa tecnicamente nel costruire i punti e venire avanti, prendendo la palla in anticipo. Per molte donne il punto debole è la seconda di servizio, mentre lei con quella ti punisce.

Il suo gioco da fondo mi ricorda quello di Novak Djokovic, che resta vicino alla linea del servizio. Se non colpisci bene la palla, Nole ti farà del male. Swiatek è molto naturale, non rischia tanto perché colpisce la pallina con così tanta rotazione ed ha margine.

Anche se è così potente, lei ha un margine. Iga non ha alcuna debolezza, nemmeno una. Possiede un’incredibile varietà di gioco. Non è ancora molto brava a rete, soprattutto sul lato del rovescio, ma questo non è un problema perché vuole comunque scendere avanti”.

Queste le parole dello svedese, riportate anche da Tennis World USA. Ottima doppista, Swiatek è anche stata in grado di raggiungere le semifinali di questa edizione del Roland Garros. Tra lei e Sofia Kenin non ci sono precedenti.

Iga è la prima tennista polacca nell’Era Open ad approdare in finale a Parigi e la seconda della storia dopo Jadwiga Jędrzejowska nel 1939. Photo Credit: Sky Sports