Henman su Sinner: "Ecco quando può entrare nella Top Ten, Jannik ha grandi margini"



by   |  LETTURE 6830

Henman su Sinner: "Ecco quando può entrare nella Top Ten, Jannik ha grandi margini"

Nelle ultime due stagioni il giovane talento italiano Jannik Sinner è esploso esponenzialmente ed è stato protagonista di una crescita incredibile, crescita che ha sorpreso sia gli addetti ai lavori che i vari appassionati di tennis.

L'italiano ha iniziato la stagione 2019 fuori dai primi 500 tennisti al mondo, poi è entrato nella top 100 a Novembre scorso ed ha guadagnato un'ottima posizione in vista del 2020, annata poi ridimensionata a causa del Covid.

Sinner ha vinto il suo primo Challenger si cemento lo scorso anno a Bergamo ed ha conquistato un titolo Futures la settimana successiva. Dopo aver vinto altri due Challenger verso fine anno Jannik ha avuto il suo exploit mostrando il suo valore al mondo intero vincendo le Atp NextGen di Milano, torneo a cui partecipava grazie ad una wild card.

L'exploit di Sinner e le parole di Tim Henman sul giovane

Il giovane talento italiano ha stupito tutti però in questa edizione del Roland Garros dove ha sbaragliato diversi record ed ha raggiunto i Quarti di finale.

Jannik è stato eliminato dal torneo ben figurando comunque nonostante il ko dalla leggenda Rafael Nadal, vincitore del Roland Garros per ben 12 volte. Dopo il match l'ex tennista ed attuale commentatore Tim Henman ha parlato cosi riguardo il giovane talento Jannik Sinner: "La sua prima di servizio sta migliorando.

Il suo movimento va bene, ma penso che possa essere più veloce e più forte. L'anno prossimo, almeno spero, credo che possa essere un buon candidato per entrare nella Top Ten" Nel corso della sfida contro Nadal Sinner ha impressionato per la sicurezza e per la potenza dei propri colpi, ha messo in difficoltà lo spagnolo in diverse occasioni (molto di più rispetto a quello che dice il risultato) ed è arrivato addirittura a servire per il set nel primo set dell'incontro sul risultato di 6-5.

Nel secondo set ha continuato a creare qualche difficoltà al tennista spagnolo, che sotto di un break, ha rimontato e vinto chiudendo poi il terzo set senza alcuna difficoltà.