Schwartzman: "Sto giocando allo stesso livello degli Internazionali di Roma"



by   |  LETTURE 2680

Schwartzman: "Sto giocando allo stesso livello degli Internazionali di Roma"

Diego Schwartzman ha raggiunto i quarti di finale del Roland Garros 2020 senza perdere un solo set in quattro partite giocate. L'argentino sta mostrando un livello di tennis come quello offerto a Roma, ed è sicuramente uno dei più in forma del momento, cosa che lo prioietta ad essere uno dei principali antagonisti di Nadal e Djokovic per la vittoria finale del torneo parigino.

Dopo la vittoria contro Sonego ha spiegato quali sono le sue sensazioni: "Fin dall'inizio non mi aspettavo di vincere i primi due set così facilmente, sia per le condizioni che per il grande livello di tennis che aveva mostrato Sonego, ma ho iniziato a pensare a come avrei dovuto giocare.

Poi tutto è stato perfetto durante i primi due set. Nel terzo ho avuto un po' di fortuna, lui è arrivato a servire sul 4-3 ma ha commesso degli errori e poi ho giocato davvero bene quei due ultimi game. Questo tipo di partite possono cambiare in qualsiasi momento, il terzo set è sempre il più importante" L'argentino parla del suo momento di forma: “Sto giocando allo stesso livello di Roma, molto solido.

Il servizio ha funzionato molto, molto bene. Nel secondo set non è andata così bene e in quel momento è arrivata la pioggia, che mi ha aiutato a parlare con il mio allenatore. Da quel momento ho fatto un ottimo lavoro con il mio servizio, So che quando gioco a questo livello posso strappare più volte il servizio ai miei avversari.

Ho variato il gioco ed è stato fondamentale contro Lorenzo, che è un tennista molto aggressivo"

Il miglior momento della carriera per Schwartzman

Nei quarti di finale affronterà Thiem: “Stavo guardando gli ultimi quattro game della sua partita, è stato incredibile.

Sono rimasto molto colpito da Hugo Gaston, soprattutto dopo i primi due set. Poi ho visto Dominic negli spogliatoi, ci siamo già detti che dobbiamo interrompere le relazioni fino a martedì (ride). Sono contento per lui, sta giocando un tennis spettacolare, oggi per lui è stato un grande test.

Da parte mia, se gioco come ho fatto in queste ultime due settimane, so che avrò delle possibilità. Dovrò ripassare come ha fatto Hugo nel terzo e quarto set contro Dominic, quindi proverò a fare lo stesso.

L'idea è di tenerlo dietro la linea di fondo, se inizia ad attaccare è molto difficile fermarlo”. Provare a vincere qualcosa di importante: “Penso che sia il momento della mia carriera in cui sto giocando meglio.

Dopo tanti anni sono di nuovo nei nei quarti di finale. Ottenerequesti risultati in grandi tornei è una bella notizia, mi dà molta fiducia e mi dimostra che ogni anno posso migliorare”.