L'ex Guru di Djokovic analizza la personalità di Kyrgios e lancia la provocazione



by   |  LETTURE 3953

L'ex Guru di Djokovic analizza la personalità di Kyrgios e lancia la provocazione

Quella tra Nick Kyrgios e i comportamenti spesso sopra le righe sembrerebbe una storia destinata a non finire mai. L’australiano non ha mai avuto paura di mostrare la sua personalità esuberante: fatta di colpi e giocate spettacolari, ma anche di atteggiamenti poco rispettosi nei confronti degli avversari e del pubblico.

Durante la sospensione del Tour ATP, Kyrgios ha confermato la sua avversione totale a Novak Djokovic. Il numero 40 del mondo ha attaccato molte volte il serbo sulla questione Adria Tour, anche se uno dei messaggi più incisivi è arrivato molto prima di tutto questo.

“Ha una malsana ossessione e bisogno di essere amato. Vuole essere Roger Federer. Desidera così tanto essere amato che non lo sopporto più. Diventa imbarazzante. Non importa quanti Grand Slam vince, non sarà mai il più grande per me.

Anche solo per il fatto che l’ho affrontato due volte e, scusa, se non puoi battermi, allora non sei il più grande della storia” . Queste furono le durissime parole utilizzate da Kyrgios lo scorso anno. Da parte sua, Djokovic non ha mai risposto alle numerose provocazioni, e forse questo rende Kyrgios sempre più nervoso sull’argomento.

L'ex Guru di Djokovic sarebbe disposto ad aiutare Kyrgios

Il Guru Pepe Imaz lavora proprio sull’aspetto mentale di questo complicato sport e crede che tramite la meditazione spirituale gli atleti possano imparare a gestire meglio le proprie emozioni e le proprie sensazioni.

Parlando della squalifica di Djokovic agli US Open durante la trasmissione El Larguero, ad Imaz è stata posta questa domanda: “Saresti disposto ad aiutare Nick Kyrgios” . Imaz non ha esitato ad ha fornito questa risposta.

“Penso che se una persona ha bisogno di aiuto, dovremmo tutti fare il massimo sforzo per aiutarla e per capire il motivo di determinate azioni e dichiarazioni. Forse Kyrgios fa questo genere di cose perché vuole attirare l’attenzione.

Tramite questa personalità si protegge quando parlano di lui. Non lo conosco di persona, ma se dovesse chiedermi aiuto, lo aiuterei” .