Naomi Osaka parla del suo rapporto speciale con Tsitsipas



by   |  LETTURE 13613

Naomi Osaka parla del suo rapporto speciale con Tsitsipas

Nonostante i problemi fisici, Naomi Osaka sta dimostrando tutto il suo valore agli US Open. La campionessa giapponese ha superato i primi tre turni non senza difficoltà ed affronterà Anett Kontaveit agli ottavi di finale.

Parlando della sua ultima prestazione in conferenza stampa, Osaka ha dichiarato: “Il quarto game del terzo set è stato molto importante. Non so come sarebbero andate le cose se lo avesse vinto lei e io avrei dovuto recuperare lo svantaggio.

Per fortuna non ci devo pensare. Lei ha un gioco aggressivo e non si è fatta intimorire da me o dalla velocità della mia palla. Per una giocatrice della sua età è impressionante. Avrebbe potuto buttarsi giù nel secondo set ma ha giocato molto bene.

È da tenere d’occhio di sicuro” .

L'amicizia tra Osaka e Tsitsipas secondo la campionessa giapponese

Osaka è molto attenta ai problemi che affliggono il nostro secolo ed ha aderito senza pensarci troppo alla causa Black Lives Matter.

“Le risposte che mi fanno più piacere sono quelle in cui mi si dice grazie. Per me è una sorpresa perché non mi sembra di stare facendo granché. Ma la gente dice che è orgogliosa di me e questo mi emoziona.

Il tennis è uno sport globale. È una piattaforma ideale per parlare di argomenti molto importanti. Penso che quando un giocatore comincia a parlarne, poi altri se ne aggiungano” . Della sua stessa idea è Stefanos Tsitsipas, diventato nel tempo un suo grande amico.

“Da parte mia sento che siamo molto simili. Ma dovreste chiedere anche a lui. Ci piace porci delle domande e siamo entrambi un po’ stralunati. Mi ci è voluto un po’ a capirlo sinceramente ma ora siamo amici.

Anche lui è una persona molto curiosa. Abbiamo culture molto diverse dato che lui è vissuto in Europa e io in America. Cose che io do per scontato non lo sono per lui e viceversa. Cerchiamo di superare queste barriere” . Osaka giocherà gli ottavi di finale degli US Open domenica 6 settembre.