Ecco il commento di Matteo Berrettini dopo la vittoria all'esordio



by   |  LETTURE 4814

Ecco il commento di Matteo Berrettini dopo la vittoria all'esordio

Con una prestazione solida Matteo Berrettini si aggiudica il primo turno degli Us Open contro il giapponese Soeda con il risultato di 7-6(5);6-1;6-4. Dopo aver faticato molto per portare a casa il primo set il giovane tennista, semifinalista nell'edizione dello scorso anno, ha lasciato andare agli indugi ed ha giocato un ottimo tennis che gli ha consentito di chiudere la pratica in poco più di due ore.

Al secondo turno avversario non semplicissimo per l'italiano che sfiderà il giovane francese Humbert che ha battuto nel suo match di esordio Yuichi Sugita.

Le parole di Matteo Berrettini dopo la vittoria all'esordio

Al termine del match il tennista romano ha così commentato la sua prestazione della gara: "Sono riuscito a conquistare i punti più importanti del match nel tie-break del primo set.

Dopo questo set devo dire che ho preso molta fiducia e sentivo di poter cambiare marcia. Nel terzo set forse ero un po' più teso, ma dipendeva dal fatto che non ho giocato molte gare quest'anno e non era certamente una situazione delle più semplici.

Non è stato facile, ma mentalmente ero lì e sono contento della mia prestazione" Visto gli infortuni di inizio anno Berrettini ha giocato davvero pochissimo in questa stagione ed era uno dei tennisti più vogliosi di rientrare in campo per giocare.

Lo stesso Vincenzo Santopadre, coach del tennista top 10 italiano, parlava così del suo allievo in vista della ripresa: "Matteo è molto eccitato e come tutti non vede l'ora di tornare in campo. Lui vuole giocare, vuole sentire l'odore del campo e sentire che ci sia una posta in gioco"

Complice l'assenza in questo Us Open di Roger Federer e Rafael Nadal, Matteo Berrettini ha già fatto bene in passato e vuole ripetersi e magari migliorare i risultati ottenuti in questo torneo. Insieme a Dominic Thiem, Daniil Medvedev, Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev fa parte di quella griglia di "Outsider" pronti a sfidare e rompere l'egemonia dei Big Three, in questo torneo rappresentata dall'ancora imbattuto numero 1 al mondo Novak Djokovic.