"Certo che ce ne stanno di c... in giro": l'attacco di un ex campione ai negazionisti



by   |  LETTURE 1403

"Certo che ce ne stanno di c... in giro": l'attacco di un ex campione ai negazionisti

Il 2020 è stato un anno particolarmente difficile per tutti noi. La pandemia dettata dal Coronavirus, il Lockdown che ha visto tutti noi costretti a restare nelle nostre case e soprattutto i milioni di morti causati da questo maledetto virus.

Nonostante ciò ci sono coloro che non credono alla forza di questo virus e pensano che le misure attuate dai vari Governi europei siano eccessive. È questo ciò che è avvenuto in Germania dove, in questi giorni, la polizia di Berlino, si è ritrovata ad arrestare ben 300 persone, scese in piazza per manifestare contro le restrizioni dovute al Coronavirus.

Una manifestazione pacifica quella in terra tedesca e non di certo la prima con diversi paesi europei che hanno visto questi "Negazionisti" combattere contro le regole imposte dal Governo. Anche uno storico personaggio del mondo del tennis, l'ex giocatore Adriano Panatta ha preso una forte posizione contro questi manifestanti.

Il messaggio di Adriano Panatta contro i negazionisti

Attraverso il proprio profilo social l'ex campione italiano ha utilizzato parole molto forti per criticare queste persone, una situazione inaccettabile per coloro che hanno perso cari e hanno sofferto a causa di questa pandemia.

Panatta è stato duro e schietto nel lanciare il seguente messaggio: "Ho visto il corteo dei negazionisti a Berlino, certo che ce ne stanno di c....... in giro" Questo attacco segue il messaggio stigmatizzato del Governo tedesco che ha definito inaccettabile l'attacco di queste persone.

Oltre ad una manifestazione pacifica ci sono stati anche coloro che hanno "esagerato": alla Bild un membro del Governo ha affermato che questo estremisti hanno provato ad accedere nella Camera dei Deputati, simbolo della Democrazia tedesca.

Tutti coloro che hanno forzato e provato a creare problemi alla polizia sono stati immediatamente arrestati. Adriano Panatta sarà ricordato sicuramente come uno dei più grandi tennisti italiani della storia: il settantenne romano ha vinto 10 tornei nel corso della sua carriera ed ha raggiunto come Best Ranking il quarto posto in classifica.

La perla nel suo Palmares è sicuramente la vittoria del Roland Garros, raggiunta nel 1976. Da annoverare ai suoi tanti successi c'è anche la vittoria con l'Italia della Coppa Davis.