Marion Bartoli dura sugli US Open: "Troppe assenze pesanti, non è un vero Slam"



by   |  LETTURE 1215

Marion Bartoli dura sugli US Open: "Troppe assenze pesanti, non è un vero Slam"

Quella che inizierà il prossimo 31 agosto a New York sarà senza dubbio una delle edizioni degli US Open più strane di sempre, e non solo per l’assenza di pubblico. La situazione di emergenza globale causata dal coronavirus ha infatti spinto tanti nomi illustri a dare forfait a Flushing Meadows, sia nel tabellone maschile che femminile.

Tra le assenze eccellenti, spiccano senza dubbio quelle dei due campioni in carica: Rafael Nadal, protagonista lo scorso anno di un epico trionfo in cinque set ai danni di Daniil Medvedev, e Bianca Andreescu, che dodici mesi fa estrometteva in due set Serena Williams.

Ma la lista di assenti non finisce certo qui: nel tabellone femminile mancheranno infatti altre cinque top 10, tra cui la numero 1 del mondo Ashleigh Barty e la numero 2 Simona Halep, mentre nel maschile si dovrà fare i conti con l’assenza di un ex campione degli US Open, Stan Wawrinka, e di un outsider quale Nick Kyrgios.

Nel corso di un’intervista concessa a TennisMajors.com, Marion Bartoli ha parlato di queste assenze e delle loro conseguenze, a suo avviso determinanti, sul torneo.

Le parole di Marion Bartoli sui prossimi US Open

Secondo l’ex campionessa di Wimbledon, l’imminente edizione degli US Open sarà fortemente e negativamente impattata dall’assenza di così tanti Big.

“Penso che gli stessi giocatori, uomo e donna, che vinceranno gli US Open in queste condizioni, avranno la sensazione di non aver vinto davvero gli US Open” ha infatti dichiarato l'ex tennista francese. “Non puoi dire di aver vinto davvero un torneo dello Slam se, per dire, 20 dei 32 migliori giocatori al mondo non partecipano, come sembra che accadrà.

I vincitori sapranno di aver vinto un torneo, saranno felici di aver vinto, di aver superato tutte le difficoltà e di aver raggiunto il traguardo finale, ma non si può parlare di Slam se così tanti giocatori non si presentano” ha concluso Marion.
Photo Credit: Getty Images