Berrettini: "Sto cambiando mentalità. Oggi casa mia è il mondo"



by   |  LETTURE 4255

Berrettini: "Sto cambiando mentalità. Oggi casa mia è il mondo"

Il carrozzone-del-tennis è pronto a ripartire. Matteo Berrettini è pronto a ripartire. Il numero uno d'Italia, uno stacanovista nel circuito delle esibizioni, non dovrebbe avere problemi con la nuova normalità.

D'altronde ha fatto della solitudine un'arma, come ha abbondantemente raccontato nel libro "O vinci o impari" del mental-coach Stefano Massari. «Non ero a casa mia ma sono riuscito comunque a prendermi dei momenti miei: leggere un libro, guardare una serie tv, fare una telefonata alla mia famiglia.

Sono stato fortunato a essere riuscito a crearmi uno spazio in cui potevo stare da solo con me stesso. Questo è stato importante, altrimenti alla fine della fiera rischi di arrivare saturo, in una convivenza 24 ore su 24.

Quanto sono cambiato, e per forza di cose. Sto cambiando la mentalità, affronto culture diverse. Dallo scorso Wimbledon è stata una grande ascesa. Ora la priorità è ritornare a giocare. Riguardo al vaccino penso che lo prenderei, se domani uscisse: sarebbe la soluzione al problemi» ha adesso raccontato il romano a Paolo Rossi de "La Repubblica"

Berrettini, spirito libero...

La vita del tennista è fatta di viaggi, di case-sospese, di poche certezze.

Anche in un periodo come questo. «Dalla quarantena in Italia sono passato solo per tre giorni, il tempo di salutare i miei e mia nonna: non vedevo i miei da febbraio. In questo momento nella mia vita non c’è niente di ordinario, per questo non mi fermo neanche a pensarci a quello che mi sta succedendo perché sembra assurdo.

Oggi casa mia è il mondo. Il cuore dice Roma, ma sono molto più a Montecarlo. In Florida sono stato ospite. Dal 2017 non sono mai stato più di un mese nello stesso posto» Berrettini, numero sei del seeding a Cincinnati, usufruirà di un bye al primo turno e affronterà un qualificato.

In uno spicchio di tabellone ancora da decifrare, il peggio ai quarti di finale potrebbe essere Stefanos Tsitispas. Che manco a dirlo ha vinto l'unico confronto diretto in Australia circa diciassette mesi fa. Photo Credit: Getty Images