Bouchard spiega perché non pubblicherà più determinate foto sui social



by   |  LETTURE 15245

Bouchard spiega perché non pubblicherà più determinate foto sui social

Eugenie Bouchard sembrava avere tutte le carte in regola per diventare la nuova numero uno del mondo del Tour WTA. Impossibile cancellare il suo incredibile 2014. A soli 20 anni, la tennista canadese raggiunse le semifinali agli Australian Open ed al Roland Garros, e la finale a Wimbledon.

Non riuscì, in quella che resta la sua unica finale Slam, a vincere il trofeo sui prati dell’All England Club, ma mostrò in quell’occasione tutto il suo talento. Un talento che con il passare del tempo, Genie non è riuscita a coltivare nel migliore dei modi anche a causa di alcuni importanti infortuni.

Qualche esperto di tennis attribuisce la colpa di questa continua discesa al mondo dei social network; quel mondo che ha reso la Bouchard ancora più famosa di quanto già non fosse, complice anche la sua indiscutibile bellezza.

Oggi, Bouchard occupa la 330esima posizione del ranking WTA, ma ha tutte le intenzioni di tentare a ritagliarsi uno spazio importante nel mondo del tennis.

Bouchard ed i problemi legati alla popolarità sui social network

Spesso le persone tendono a giudicare troppo superficialmente la vita degli altri, in questo caso di una professionista, e non capiscono che una foto postata sui social non può mettere in discussione il lavoro svolto quotidianamente dagli atleti.

È proprio questo il pensiero della Bouchard, che in un’intervista a Tennis.com ha spiegato il motivo per cui ha deciso di pubblicare il meno possibile determinate immagini sui propri profili social. “Sto cercando di contenermi dal pubblicare alcune foto.

Voglio farlo davvero” , ha spiegato la giocatrice classe 1994. “Sto facendo del mio meglio. A quanto pare, se pubblichi foto diverse significa che non giochi a tennis o qualcosa del genere. Tutto questo ha influenzato il mio modo di agire.

Forse sto solo diventando più matura. Quando tutto va alla grande, le persone ti amano. Quando tutto va male, invece, iniziano ad odiarti. Ho vissuto questa situazione così tante volte, non è il massimo. Le persone pensano che i social media rappresentino esattamente la tua vera giornata, ma non è così.

Posso andare a correre per otto ore, poi andare a cena e pubblicare un selfie. Le persone penseranno che sono stata solo a cena fuori. Le persone devono rendersi conto che quello che vedono è solo quello che io scelgo di mostrare.

Non sono più interessata ai commenti, è estenuante. Non apprezzo quelli che mi giudicano solo per quello che posto sui social” .