Un tennista spiega: "Ecco perché fare sport diversi aiuta a giocare a tennis"



by   |  LETTURE 1438

Un tennista spiega: "Ecco perché fare sport diversi aiuta a giocare a tennis"

Il giovane talento americano J.J Wolf ha parlato del fatto che sin da quando era piccolo ha sempre praticato tanti sport e questo ha influenzato positivamente il suo corpo e di conseguenza la sua carriera, aiutandolo a svilupparsi come giocatore di tennis.

Nel corso della sua gioventù il 21enne talentuoso ragazzo ha giocato a calcio, basket, baseball e tennis fino a quando, all'età di 16 anni, ha poi deciso di concentrarsi esclusivamente sul gioco del tennis.

Ecco alcune sue dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Tennis.com: "Devo dire che io gioco più come un atleta che come un giocatore di tennis. Non mi definirei certo un genio del tennis, il calcio mi ha aiutato a sviluppare un interessante gioco di gambe e la rapidità, il basket ha aiutato la mia crescita sui movimenti laterali e sicuramente anche le mie capacità di salto ed il baseball è stato ottimo per tenere sempre una gran forza nel braccio (fondamentale poi anche nel mio servizio) e anche una forte rotazione nell'anca"

Una famiglia di sportivi e la storia di J.J Wolf

Wolf proviene da una famiglia di sportivi: suo nonno Charley giocava a football, baseball e basket a Notre Dame prima di diventare un coach di Nba. Inoltre tutti i sei figli di Charley hanno giocato a basket al college.

J.J Wolf è attualmente numero 144 al mondo, è stato allenato da suo padre Jeff fino all'età di 17 anni. Poi il tennista continua: "Probabilmente mi sarei esaurito se avessi giocato solo a tennis durante la mia adolescenza.

La mia famiglia non mi ha mai fatto pressioni per scegliere uno sport ed ho scelto il tennis perché ogni punto dipende da te, puoi controllare da solo il match e non dipendere da altre persone" Wolf non ha ancora mai giocato a Livello Atp, ma ha vinto quattro Challenger in carriera e soprattutto ha attirato l'attenzione con 19 successi nei suoi ultimi 21 incontri.

Se la stagione non avesse vissuto un'annata particolare, Wolf avrebbe quasi sicuramente avuto una wild card per i Masters 1000 di Indian Wells e Miami.