Un tennista francese attacca: "I media sono più informati di noi, questo è assurdo"



by   |  LETTURE 899

Un tennista francese attacca: "I media sono più informati di noi, questo è assurdo"

Il tennista francese Corentin Denolly è tornato in campo recentemente e si è divertito abbastanza nell'ultima edizione del Challenge Elite FFT. Denolly ha fatto notare che ogni tennista ha dato il massimo e nessuno si è comportato come se questa competizione fosse soltanto un esibizione.

Attualmente Denolly è numero 326 al mondo, ha fatto la sua prima gara da Marzo recentemente quando ha partecipato a questa esibizione. Il 23enne tennista francese è arrivato fino alle semifinali del torneo, mettendosi in mostra con un buon tennista e cedendo solo in semifinale contro il più quotato connazionale Pierre-Hugues Herbert.

L'ex numero 289 al mondo (sua miglior classifica) ha ottenuto solide vittorie a questo torneo esibizione battendo Antoine Escoffier, Maxime Janvier e soprattutto il più noto Nicolas Mahut. Nella seconda settimana del torneo esibizione è uscito subito, al secondo incontro, contro Ugo Humbert.

Ai microfoni di We Love Tennis France Denolly ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Sono contentissimo di essere tornato a giocare a tennis. Finalmente siamo stati tutti in grado di rivederci e sono tornato a colpire la palla.

Anche se i livelli di gioco erano diversi a seconda della preparazione fisica di ognuno, devo dire che nessuno ha rinunciato a dare il massimo. L'atmosfera qui era grandiosa e la FFT ha svolto un lavoro straordinario. Sono contento di come ho giocato ma ancora devo decidere il mio futuro, ci sono pochi tornei futures e devo essere molto paziente"

Le critiche di Denolly all'Atp ed alcuni suggerimenti

Nel corso dell'intervista Denolly ha criticato l'organizzazione del tennis mondiale ed ha affermato: "Più volte negli ultimi mesi è successo che noi tennisti abbiamo dovuto scoprire le notizie e gli ultimi aggiornamenti via Twitter.

Scoprire che la stagione resterà ferma o che si riprenderà mediante i social media è una cosa difficile e di certo i tennisti non sono molto entusiasti di questa cosa. All'inizio francamente era perfetto, abbiamo ricevuto email regolari e perfettamente, poi è cambiato tutto e ora non è lo stesso.

Abbiamo l'impressione che i giornalisti sono più informati di noi quando dobbiamo ricevere delle notizie, tutto questo è assurdo"