De Minaur, un membro dello staff: "Ecco l'obiettivo che ci siamo prefissati"



by   |  LETTURE 560

De Minaur, un membro dello staff: "Ecco l'obiettivo che ci siamo prefissati"

Il 31enne Sergio Gutierrez Ferrol è un ex tennista spagnolo da poco entrato nello staff del giovane talento australiano Alex De Minaur. Best Ranking numero 156 al mondo, l'ex atleta spagnolo giocò le qualificazioni dell'Australian Open 2019 ma poi dopo un crescita che stentava ad arrivare ed alcuni risultati deludenti, ha deciso di appendere la racchetta al chiodo.

Nato ad Alicante nel 1989 Gutierrez Ferrol ha raccontato alcune sue impressioni ai microfoni di Puntodebreak: dopo aver annunciato il ritiro il tennista iberico ha annunciato che farà parte dell'entourage del giovane talento e l'atleta ha raccontato come sono andate le cose: "Alex De Minaur fa parte degli atleti che collaborano con mio fratello, Adolfo Gutierrez (allenatore principale di De Minaur).

In generale faccio da sparring partner con Alex e gioco un po' con tutti notando vari dettagli, senza però avere la responsabilità della figura dell'allenatore. Aiuto De Minaur, ma al momento non ho alcuna pressione"

Le parole di Gutierrez sulla crescita di De Minaur

Continuando nell'intervista lo spagnolo ha dichiarato: "Finora ho visto Alex so in TV e devo dire che quando sei allenatore è dura, mio fratello soffre quando lo vede giocare.

So che nell'incontro contro Nadal, Alex voleva davvero vincere. Sarebbe stata una grande soddisfazione, ad un certo punto tutti credevamo che poteva farcela. Per noi fu una situazione particolare perché tifavamo Alex, ma allo stesso tempo siamo spagnoli e non volevamo che la Spagna perdesse"

Poi prosegue: "Per Alex la quarantena è stata molto difficile. È vero, lo è stata per tutti ma quando hai 21 anni e vuoi giocare, trovarsi una situazione come questa è da vero difficile. Ha lavorato duramente fisicamente e le ultime esibizioni lo hanno incoraggiato.

È un ragazzo molto tranquillo ed ha una gran voglia di competere. Obiettivi? Con mio fratello ci siamo prefissati questo obiettivo, vogliamo che De Minaur diventi il numero 1 al mondo. È difficile, una cosa quasi impossibile ma penso che ci siano le possibilità.

De Minaur ha notevoli margini di miglioramento, è nella Top 30 eppure si nota che ha ancora tantissimo da migliorare, quindi, anche per questo crediamo che Alex possa un giorno diventare numero uno"