Roberta Vinci: "Mi piacerebbe tornare nel tennis con un altro ruolo, ecco quale"



by   |  LETTURE 1267

Roberta Vinci: "Mi piacerebbe tornare nel tennis con un altro ruolo, ecco quale"

Roberta Vinci può essere sicuramente ricordata come una delle tenniste italiane più famose ed importanti di sempre. La sua carriera è ricordata non solo per la finale degli Us Open 2015, incontro dove fu sconfitta dalla connazionale Flavia Pennetta, ma anche o soprattutto per aver ottenuto, insieme a Sara Errani, il Career Grande Slam, nel doppio femminile.

Nel corso della sua carriera la Vinci ha interpretato un tennis elegante, fatto di variazioni e con un grande gioco a rete. Roberta Vinci ha incantato per anni riuscendo inoltre a vincere su tutte le superfici possibili. Una delle più grandi vittorie di sempre per la Vinci sarà sicuramente quella di Flushing Meadows 2015, dove, ha ottenuto una straordinaria vittoria contro la campionessa americana Serena Williams.

Roberta Vinci si è ritirata due anni fa, ma ancora adesso si mantiene in forma e pubblica sui social video dei sui allenamenti.

Le parole di Roberta Vinci e le sue ambizioni future

Nel corso di un'intervista la tennista ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Cerco di tenermi in forma, anche perché dopo tanti anni in cui il corpo è abituato a ritmi intensi, se si ferma è la fine.

Mi piace giocare a paddle, andare in palestra ed ogni tanto gioco ancora a tennis. Certo, non mi mancano i ritmi frenetici della vita di un tennista, ma ho ancora la passione per questo sport ed ho la consapevolezza di aver dato tutto, senza rimpianti.

Alla fine il tennis è stato tutta la mia vita e continuerà ad esserlo. La sconfitta nella finale dell'Us Open? Ogni tanto ci penso, ma alla fine è andata cosi. Per il futuro mi piacerebbe tornare in campo in un altro ruolo, vorrei trasmettere tutta la mia esperienza come allenatrice.

Vorrei poter allenare Garbine Muguruza, la vedo spesso e penso abbia un grande potenziale" Nel corso dell'intervista la tennista ha concluso parlando del tennis femminile italiano: "Non è un periodo roseo come quello maschile.

Ma in passato erano loro ad avere delle difficoltà, credo faccia parte dei cicli. Sarà difficile in futuro creare una situazione come quella dei nostri tempi con tenniste così forti. Magari le giovani tenniste attuali esploderanno quando saranno più in là con l'età"