Leonardo Mayer: "Qui non c’è stipendio. Se non giochiamo, non guadagniamo"



by   |  LETTURE 1219

Leonardo Mayer: "Qui non c’è stipendio. Se non giochiamo, non guadagniamo"

La lunga sospensione del Tour ATP potrebbe avere delle conseguenze devastanti per tutti quei giocatori che ogni lottano per raggiugnere la top 100 ed entrare nei tabelloni dei più importanti tornei del tennis mondiale.

Sono molti i ragazzi che si avvicinano a questo fantastico sport con il sogno di potersi esibire un giorno sui più importanti palcoscenici. Seguire questo sogno significa soprattutto continuare a lavorare fino in fondo superando tutte le avversità.

Viviamo in un’epoca in cui la disparità di trattamento economico tra i primi 50 del mondo ed il resto del circuito allarga sempre più la forbice tra l’élite e quei ragazzi di cui si parlava prima.

Se durante una normale annata tennistica alcuni di questi ragazzi non riescono più a gestire e tenere sotto controllo il proprio portafoglio, in questo 2020, condizionato dalla grave emergenza sanitaria, la situazione potrebbe diventare molto seria.

Mayer e le dure conseguenze della sospensione del Tour ATP

Leonardo Mayer è stato nel 2015 numero 21 del mondo e per molto tempo ha potuto godere dei benefici spettanti ai tennisti con una classifica migliore. Attualmente, l’argentino occupa la 107esima posizione del ranking ATP ed in una recente intervista ha analizzato la situazione in cui verseranno alcuni tennisti quest’anno e nelle successive stagioni.

“In questo sport e tutto è molto difficile perché i giocatori sono molti, provengono da molti paesi e i tornei sono tutti in luoghi diversi. Inoltre, non siamo abituati a queste lunghe soste, è uno sport in cui gareggiamo molto durante tutto l’anno e questa sosta ci sembra eterna.

Economicamente, è molto difficile perché se non giochiamo, non guadagniamo, non è come una squadra di calcio. Qui non c’è stipendio” . L'ATP ha deciso di ripartire della stagione americana, ma l'aumento dei contagi negli Stati Uniti ha messo in discussione i piani dei massimi organi del tennis.

Secondo il portale Tennis Break News, il torneo di Washington potrebbe essere cancellato nei prossimi giorni. Se questa situazione dovesse davvero verificarsi, la ripartenza ufficiale del tennis slitterebbe ulteriormente.