Roberta Vinci: "Il tennis è stato tutta la mia vita e continua ad esserlo"



by   |  LETTURE 1778

Roberta Vinci: "Il tennis è stato tutta la mia vita e continua ad esserlo"

Roberta Vinci è stata una delle migliori tenniste italiane della storia. Numero uno in doppio, categoria in cui ha conquistato il Career Grand Slam in coppia con Sara Errani, e numero sette in singolare. Una carriera ricca di successi e soddisfazioni, una carriera che nessuno dimenticherà mai.

In un’intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno, Vinci ha parlato della vita dopo il tennis e dei suoi più grandi sogni.

La vita di Roberta Vinci dopo il tennis

"Continua bene, in modo diverso rispetto a quando giocavo.

Era sicuramente più frenetica tra voli, hotel, allenamenti. Ora è un po’ più tranquilla e statica. Cerco di mantenermi in forma anche perché, dopo tanti anni in cui il fisco è abituato a ritmi intensi, se fermi il corpo è la fine.

Mi piace giocare a paddle, andare in palestra, ogni tanto giocare ancora a tennis. Il tennis è stato tutta la mia vita e continua ad esserlo. Mi tengo aggiornata sui tornei, mi piace seguirlo. Non mi mancano le competizioni.

Penso di aver raggiunto il massimo che potevo, sono in pace con me stessa" . Vinci si è poi soffermata sulla fantastica esperienza vissuta agli US Open nel 2015. Impossibile dimenticare la vittoria in rimonta contro Serena Williams in semifinale e, soprattuto, la finale tutta italiana con l'amica Flavia Pennetta.

"No, non ci penso, ormai sono passati un po’ di anni. Certo, è un peccato aver perso, ma evidentemente doveva andare così. Lei è stata più brava. E alla partita con Serena? Mi capita di rivederla, non perché sia io a volerlo fare, ma perché su diversi canali la ritrasmettono spesso.

Non l’ho mai rivista però dal primo 15 all’ultimo" . Il sogno di Roberta è quello di restare in contatto con il mondo del tennis e magari diventare una grande allenatrice. "Mi piacerebbe, perché, come ho già detto, il tennis è ancora la mia vita e mi piacerebbe restare in un campo seppur in un altro ruolo per trasmettere tutta la mia esperienza. Chi allenerei? Garbine Muguruza. Credo che abbia un ottimo potenziale" .