Vallverdu: "Non sono così sicuro che si disputeranno gli US Open"



by   |  LETTURE 777

Vallverdu: "Non sono così sicuro che si disputeranno gli US Open"

La stagione americana è a forte rischio. L’ATP ha deciso di ripartire dagli Stati Uniti, uno dei Paesi più colpiti dall’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. Una scelta che non ha convinto e che continua a non convincere molti giocatori ed addetti ai lavori.

“Abbiamo tante domande e poche risposte” , ha confidato Andrea Gaudenzi nel corso di un'intervista concessa a Sky Sport 24. “Il tennis rispetto ad altri sport è svantaggiato in questo senso proprio per la sua internazionalità.

Gli atleti arrivano a un torneo da tutte le parti del mondo e da detto torneo si muovono verso un’altra nazione se non verso un altro continente. Calcio ed NBA possono chiudersi in una bolla più o meno grande e lì svolgere i loro eventi, noi non lo possiamo fare.

E i governi non stanno dando indicazioni circa eventuali esenzioni in favore degli atleti coinvolti. Non abbiamo idea di come andranno le cose. Purtroppo sarò banale, ma non posso prevedere come si comporterà il virus, ci sono troppe variabili fuori dal nostro controllo.

Dobbiamo capire che se un giocatore dovesse risultare positivo al Covid nel corso di un torneo, quel torneo non si potrebbe bloccare di colpo, magari una volta raggiunti i quarti o la semifinale. Per questo motivo dobbiamo essere guardinghi, ponderare ogni minima evenienza prima di dare ogni singolo via libera.

Le prossime due settimane saranno decisive” .

Vallverdu non crede che gli US Open si disputeranno quest'anno

L’ultimo ad esprimere la sua opinione sulla delicata questione è stato Daniel Vallverdu, allenatore di Stan Wawrinka e Karolina Pliskova.

“Personalmente, non sono così sicuro che si disputeranno gli US Open e gli altri tornei americani” , ha dichiarato il venezuelano in un’intervista al Daily Mail. “Penso che la decisione, qualunque essa sia, avverrà nelle prossime settimane.

Sono ottimista, d’altra parte, a meno che non ci siano grandi cambiamenti, che i tornei di Madrid, Roma e Parigi( Roland Garros, ndr) si giocheranno a settembre. Ma al di fuori di questi tornei c’è molta incertezza” .