John Newcombe su Kyrgios e Zverev: "Nick è particolare, ma aveva buone intenzioni"



by   |  LETTURE 992

John Newcombe su Kyrgios e Zverev: "Nick è particolare, ma aveva buone intenzioni"

Uno dei più grandi giocatori della storia del tennis in Australia, il sette volte vincitore di prove del Grande Slam John Newcombe, ha parlato ai microfoni del Sidney Morning Herald delle dichiarazioni di Nick Kyrgios.

Il giovane tennista, suo connazionale, è stato coinvolto con Boris Becker in un acceso dibattito su Twitter dopo che Becker difendeva Zverev. Kyrgios ha attaccato pubblicamente Zverev per la partecipazione ad una festa, Becker lo ha rimproverato e lo ha definito come una "spia"

Ecco le parole di Newcombe che ha difeso l'atteggiamento di Kyrgios, magari avrebbe potuto dire alcune cose privatamente ma le idee sono più che buone: "Nick è Nick. Non sai mai cosa stia pensando, non sai cosa accadrà dopo di lui, ma penso sia positivo che attiri l'attenzione del trasgressore che ha sbagliato a fare determinate cose.

Ai miei tempi probabilmente in caso di un problema ne avremmo parlato in privato, magari sul campo privatamente e sicuramente non l'avremmo reso pubblico. Ma suppongo ora sia un mondo totalmente diverso"

Newcombe e la possibile assenza dei top negli Slam

John Newcombe ha parlato anche della possibilità che alcuni tennisti, magari gli stessi Rafael Nadal e Novak Djokovic saltino qualche torneo dello Slam.

Ecco le sue parole a riguardo: "Molti giocatori vogliono tornare a giocare per vincere soldi. Gente come Nadal e Djokovic invece stanno inseguendo grandi titoli e record e sono sicuro che se uno di loro gioca, l'altro pensa di giocare e di fare anche meglio.

Sono sicuro che alla fine Nadal vorrà giocare gli Us Open, anche se non parte come favorito principale. Deve allenarsi e prepararsi al meglio per il Roland Garros, dove, si, è il principale candidato alla vittoria del torneo"

Nadal e Djokovic sono alle prese con la continua rincorsa agli Slam dove al momento guida Roger Federer. Lo svizzero è avanti con 20 Slam, ma Rafa può agganciarlo molto presto visto che detiene 19 Slam e poi c'è Novak, che, polemiche a parte, continua a vincere ed è al momento a quota 17 Slam in carriera.