Gaudenzi spiega: "Garantire la ripresa del circuito è una sfida difficile"



by   |  LETTURE 1071

Gaudenzi spiega: "Garantire la ripresa del circuito è una sfida difficile"

Il presidente dell'Atp Andrea Gaudenzi ha parlato della ripresa del tennis dopo la pandemia che ha coinvolto l'intero globo e che ha portato diversi danni anche a questo sport. L'ex tennista ha affermato che garantire la ripresa del circuito nel tennis e tra virgolette il ritorno alla normalità sarà una situazione molto dura e impegnativa.

Rispettare tutte le leggi e in contemporanea offrire uno spettacolo con tennis, spettatori e ciò che vedevamo negli altri anni appare tutt'altro che semplice.

Le parole di Andrea Gaudenzi sulla ripresa del circuito Atp

In un'intervista al sito web Atp Tour Gaudenzi ha parlato di come il ritorno alla ripresa è una sfida complicata che coinvolge tutti i tennisti del circuito.

Ecco le sue dichiarazioni: "Una delle grandi cose del nostro sport è che è globale e meritocratico, basato esclusivamente sulle classifiche. Sappiamo quanto queste siano importanti e sono generalmente il tessuto che legano i tennisti e l'intero circuito.

L'impatto della pandemia sfida l'essenza del nostro circuito su molti fronti, non solo una questione economica ma soprattutto in termini di restrizioni con viaggi in tutto il mondo, la quarantena etc... All'inizio non sarà tutto perfetto e ci vorrà del tempo, ma è qualcosa sul quale continueremo a lavorare per cercare di garantire risultati equi ed equilibrati a tutti i tennisti coinvolti, sia per opportunità di gioco che per premi in denaro.

È il modo migliore riguardo la ripresa del tennis e il conseguente ritorno delle classifiche" Negli ultimi tempi diversi tennisti si sono lamentati del fatto di aver saputo le novità della federazione direttamente dai social e non personalmente.

A riguardo Gaudenzi ha commentato: "Facciamo del nostro meglio per comunicare le decisioni in modo efficace e tempestivo, tenendo presente che ci sono vincoli e requisiti di riservatezza che in determinate situazioni devono essere rispettati.

Nel mondo odierno dei social media le informazioni si diffondono rapidamente. Questa può essere sia un'opportunità che una sfida e ad un certo punto non possiamo consultare tutti i tennisti" Sulla Pandemia conclude Gaudenzi: "Ha dimostrato che il tennis è più forte quando si lavora insieme e diamo potere ai rispettivi consigli, non solo nel processo decisionale ma anche nel presentare un fronte unificato.

Il tennis ha un enorme potenziale quando i suoi stakeholder lavorano insieme e ci saranno tanti vantaggi se si continuerà in quella direzione. Dimostriamo più che mai che dobbiamo guardare alle nostre operazioni e assicurarci di investire nelle aree giuste per crescere il nostro potenziale"