Berrettini: "Gli US Open hanno il 50% di possibilità di giocarsi, spero di esserci"



by   |  LETTURE 821

Berrettini: "Gli US Open hanno il 50% di possibilità di giocarsi, spero di esserci"

Matteo Berrettini ha deciso di trascorrere il periodo di forte emergenza dovuta al diffondersi del Coronavirus in Florida, ma da vero italiano ha sofferto per la situazione venutasi a creare nel nostro Paese. "Per fortuna sono stato qui e la situazione è stata meno pesante" , ha raccontato il numero 8 del mondo alla Gazzetta dello Sport per Inno all'Italia.

"L’Italia ha sofferto e io con lei, da lontano. Ero sempre in contatto con la mia famiglia e so quanto è stato difficile. Ma siamo un grande paese, non dobbiamo mollare ma farci forza. Siamo un popolo coraggioso, lo dimostriamo in campo e fuori.

Dobbiamo solo stare uniti e darci una mano. Questa è la chiave per ripartire" .

Dagli US Open al Masters 1000 di Roma: il punto della situazione di Berrettini

Dalla sua programmazione personale alla possibile ripartenza del tennis, Berrettini ha fatto il punto della situazione.

"Per il momento stiamo ancora decidendo come muoverci. Insieme al team abbiamo qualche opzione, stiamo aspettando di prendere una decisione definitiva. Ripartenza tennis? È difficile capire cosa succederà. Qui in Florida la situazione è buona, ma a New York l’epidemia è ancora in corso.

In più in questo momento ci sono movimenti che vanno al di là dello sport e che stanno scuotendo la nazione. Gli Us Open hanno il 50 per cento di possibilità di giocarsi, e io spero di esserci. Sarebbe bellissimo poter giocare al Foro Italico.

L’ho detto tante volte, è il mio torneo di casa e ci tengo particolarmente a poter fare bene" Berrettini ha infine voluto mandare un messaggio all'amico Fabio Fognini per l'operazione alla caviglia.

"Sapevo che Fabio aveva dolore. Me ne aveva parlato, era indeciso sul da farsi, ma ha scelto il momento giusto per farsi operare. Gli faccio un grande in bocca al lupo e l’augurio di una guarigione il più veloce possibile. Per fortuna in carriera non ha avuto troppi infortuni quindi lo aspettiamo in campo più forte di prima" .