Alexander Zverev: "Lo stop al tennis sta penalizzando la mia carriera"



by   |  LETTURE 3705

Alexander Zverev: "Lo stop al tennis sta penalizzando la mia carriera"

Lo stop al tennis fino al 13 Luglio ha portato molti tennisti a fermarsi completamente, alcuni si sono trovati subito d'accordo mentre altri hanno recriminato e sembrano quasi in disaccordo con questa decisione. Tra i tennisti di livello "inferiore" tanti hanno lamentato la mancanza di aiuti economici, altri invece come Alexander Zverev hanno visto questa decisione come molto sfavorevole per la propria carriera.

Ai microfoni della Bild il giovane e talentuoso tedesco ha parlato della decisione di fermare il suo sport: "La situazione per me è davvero dannosa perché nel 2019 ho giocato male per molto tempo e quindi non ho punti da difendere in questa stagione.

Ora potrei guadagnare tanti punti, ma sono fermo e bloccato al settimo posto in classifica" Nel 2019 Zverev ha avuto risultanti altalenanti, ma soprattutto risultati inferiori alle attese come ad esempio nei tornei americani.

Infatti Zverev è stato eliminato al terzo turno ad Indian Wells ed al secondo turno a Miami, poi ha collezionato diverse sconfitte prima di riuscire a vincere a Ginevra e a raggiungere i Quarti di Finale al Roland Garros.

Visto questi risultati l'auspicio di Zverev era arrivare nel 2020 al torneo di Wimbledon in una buona posizione in classifica, ma la realtà non vede tennis nel suo prossimo futuro con questo sport fermo fino al 13 Luglio.