Coronavirus, Ken Skupski: "Difficile tornare a giocare nel 2020"



by   |  LETTURE 1520

Coronavirus, Ken Skupski: "Difficile tornare a giocare nel 2020"

L’ATP ha deciso di sospendere il Tour fino al 7 giugno a cuasa dell'emegenza sanitaria, ma sono ancora molti i dubbi legati alla reale ripresa delle competizioni. Ken Skupski, attuale numero 51 in doppio, ha espresso tutte la sua preoccupazioni in un'intervista al Daily Mail.

"Ho dei dubbi sul regolare svolgimento della stagione su erba e, più in generale, sul resto della stagione: il 2020, per il mondo del tennis, potrebbe essersi già concluso“ , ha detto il britannico.

"Quest’anno ho trascorso sette settimane consecutive lontano dalla mia famiglia, ma adesso la mia vita è cambiata in modo incredibile perché posso stare insieme a mia moglie, che continua a lavorare essendo agente di Polizia, e ai miei tre figli.

Sono convinto che ci vorranno almeno altri sei mesi prima di rientrare alla normalità, dunque reputo molto difficile che si possa tornare a competere entro fine anno. Oltre ai tornei su erba, penso saltino anche gli US Open: c’è da essere realistici e rendersi conto di ciò che sta accadendo.

I tennisti spesso sono persone egoiste, dunque non mi sorprenderebbe se tra i più giovani ci fossero casi di positività al COVID-19“.