Coronavirus, Andujar: "Sono molto preoccupato. Sto seguendo tutte le disposizioni"


by   |  LETTURE 916
Coronavirus, Andujar: "Sono molto preoccupato. Sto seguendo tutte le disposizioni"

Il Tour ATP resterà fermo almeno fino al 7 giugno a causa dell’emergenza sanitaria che sta colpendo il mondo. Sono molti i giocatori che stanno raccontando la propria storia e cercando metodi alternativi per tenersi in forma in questo periodo di pausa forzato.

Uno di questi è Pablo Andujar, attuale numero 53 del mondo. Lo spagnolo si trovava in California per il Masters 1000 di Indian Wells prima che l'OMS dichiarasse il Coronavirus pandemia globale.In un’intervista al quotidiano Marca, Andujar ha spiegato: “Sono molto preoccupato per ciò che sta accadendo in tutto il mondo.

Ero ad Indian Wells per allenarmi ed ho ricevuto un'email che annunciava la sospensione del torneo. Non sapevo cosa fare. Ho deciso di tornare a Valencia per stare con i miei figli e mia moglie. Fino a giugno non possiamo giocare, quindi per il momento mi sto godendo questo periodo libero da viaggi e da tornei per passare un po’ di tempo con la mia famiglia.

Sto seguendo tutte le disposizioni, se esco lo faccio con i guanti e prima di andare al supermercato uso il disinfettante. Allenamenti? Ho una cyclette a casa, alcuni pesi e le bande elastiche. Cerco di utilizzare questi strumenti.

Lo faccio per poco più di un’ora al giorno. La mia dieta è cambiata, ed è diventata più disordinata. Sono sicuro che alla fine avrò messo su qualche chilo, ma staremo almeno tre mesi senza giocare per cui ci sarà tempo per ritrovare la forma.

Come tennisti siamo sempre abituati a porci degli obiettivi, e ora come ora non ne abbiamo. Quello che cerco di fare è mantenermi più in forma che posso in modo da non fare troppa fatica al rientro in campo. Purtroppo quest’anno avevo un buon ranking è avrei potuto aver accesso al tabellone principale a tutti i tornei, ma ovviamente non succederà"