Stefanos Tsitsipas: "Sono stato fortunato ad incontrare Patrick Mouratoglou"


by   |  LETTURE 800
Stefanos Tsitsipas: "Sono stato fortunato ad incontrare Patrick Mouratoglou"

Stefanos Tsitsipas è uno dei pochissimi giocatori ad aver raggiunto la fama in giovanissima età. Pur provenendo da un Paese senza una grossa tradizione legata al tennis, il 21enne di Atene ha saputo esprimere tutto il suo talento grazie anche all’ausilio di papà Apostolos e di un coach d’eccezione, Patrick Mouratoglou.

“Ho avuto la fortuna di essere avvicinato da Patrick quando avevo 14 o 15 anni. Penso che gran parte del mio successo sia scaturito dall’essere entrato nella Mouratoglou Tennis Academy. Mi ha aiutato così tanto a crescere sia come tennista che come persona.

È davvero difficile intraprendere una carriera professionistica nel tennis rimanendo in Grecia. Credo che potrebbe essere due o tre volte più complicato per qualcuno sviluppare la sua carriera in Grecia” – ha raccontato il vincitore delle ultime ATP Finals.

‘Tsitsi’ non aveva cominciato bene il 2020, uscendo prematuramente agli Australian Open dove tutti lo aspettavano almeno in semifinale. Stefanos ha ritrovato le giuste sensazioni difendendo il titolo a Marsiglia, prima di raggiungere la finale a Dubai per il secondo anno consecutivo.

Non ha potuto nulla contro uno scatenato Novak Djokovic, ma ha dimostrato carattere e abnegazione dopo un periodo di appannamento. Quando il circuito riprenderà a pieno regime, sarà uno degli uomini da tenere d’occhio.