Pella: "Neanche Raonic riuscirebbe ad accorciare i punti su questi campi"


by   |  LETTURE 3089
Pella: "Neanche Raonic riuscirebbe ad accorciare i punti su questi campi"

Il tour sudamericano non è iniziato nel migliore dei modi per Guido Pella. Il tennista argentino ha rimediato due brutte sconfitte: la prima al secondo turno del torneo di Cordoba contro Corentin Moutet, la seconda ai quarti di finale dell’Argentina Open ai danni di Juan Ignacio Londero.

Dopo l’ultima sconfitta, Pella ha criticato la lentezza dei campi di Buenos Aires. “Stiamo giocando praticamente su una delle superficie più lente” , ha spiegato l’attuale numero 27 del mondo.

“Neanche Raonic riuscirebbe ad accorciare i punti su questi campi. È una superficie che ti obbliga a colpire più volte la palla. Le partite durano troppo: non si scende mai sotto l’ora e mezza. Inoltre, il mio gioco si adatta meglio alle superfici veloci che alla terra.

Cerco sempre di essere aggressivo, ma qui non c’era nessun modo per accorciare gli scambi”. Pella ha poi parlato di uno dei suoi più grandi sogni. “Sarebbe bello partecipare per la seconda volta alle Olimpiadi.

So che la strada verso Tokyo è lunga, molti giocatori combatteranno per essere lì. Se riuscirò ad essere più solido e a raggiungere il mio miglior livello, avrò più possibilità di raggiungere l’obiettivo”.