Carreno Busta: "All'età di Jannik Sinner non ero nemmeno vicino al suo livello"



by   |  LETTURE 14220

Carreno Busta: "All'età di Jannik Sinner non ero nemmeno vicino al suo livello"

Il nostro Jannik Sinner è andato ad un passo dalla sua prima semifinale in un ATP 500, ma alla fine si è arreso a Pablo Carreno Busta dopo un’emozionante battaglia. Lo spagnolo ha dovuto salvare due match point nel tiebreak decisivo per diventare il primo iberico a raggiungere le semifinali a Rotterdam negli ultimi undici anni.

“È stata durissima mentalmente, ho dovuto lottare su ogni singolo punto” – ha ammesso il numero 30 del mondo. “So di aver sprecato numerose occasioni per chiudere il match, sia quando ho servito sul 5-3 che quando ho avuto tre match point consecutivi in risposta sul 5-4.

Non ho giocato bene in quei momenti, ho rallento il braccio e non sono riuscito ad essere aggressivo. Nonostante questo, ho continuato a lottare e ho salvato due match point giocando in maniera propositiva nel tiebreak. È una vittoria molto preziosa per me”.

Interrogato sul potenziale di Sinner, Carreno ha speso parole di elogio: “Non giocavo a questo livello quando avevo 18 anni. Si sta esprimendo davvero ad altissimi livelli e sono sicuro che entro il prossimo anno lo vedremo giocare i turni finali di molti tornei”. Il pupillo di Riccardo Piatti saluta Rotterdam con la certezza di ritoccare il suo best ranking.