Coaching, Mouratoglou: “Il tennis deve entrare nell’età moderna”


by   |  LETTURE 776
Coaching, Mouratoglou: “Il tennis deve entrare nell’età moderna”

Patrick Mouratoglou, allenatore di Serena Williams ormai dal 2012, è un grande sostenitore del ‘coaching’: vale a dire la possibilità – per il coach stesso – di fornire consigli ed indicazioni dal box alla propria giocatrice durante il gioco.

Qualche settimana fa, la WTA ha annunciato la legalizzazione della pratica del coaching, che verrà sperimentata nel 2020 già da febbraio nei tornei di Dubai e Budapest, per poi essere utilizzato ancora per tutto l’anno.

“Allenare e dare consigli è da sempre stata la mia vita, il mio lavoro, la mia passione”, ha scritto Mouratoglou in un Tweet. “L’unico stimolo che ho sempre avuto è stato quello di aiutare i miei giocatori a vincere sempre di più, a scalare la classifica, a migliorare.

Sono un grande sostenitore del coaching in campo, perché ritengo che sia molto positivo per lo spettacolo e perché credo che aiuti molto le persone da casa a comprendere il nostro sport e a conoscere le varie personalità dei giocatori.

Rispetto e amo la tradizione del tennis, ma voglio anche che entri nell’era moderna come già tanti altri sport hanno fatto. Il tennis è l’unica disciplina a non aver incoraggiato la pratica del coaching. E’ tempo di modernità”.