Tsitsipas dopo la sconfitta: "Mi sono sentito stupido"


by   |  LETTURE 8707
Tsitsipas dopo la sconfitta: "Mi sono sentito stupido"

Dopo la vittoria delle ATP Finals, le aspettative di Stefanos Tsitsipas in vista degli Australian Open erano molto alte. Tutti pensavano che il tennista greco potesse essere uno dei principali antagonisti dei Big Three, ma così non è stato.

Per il terzo torneo dello Slam consecutivo, Tsitsipas non è riuscito a qualificarsi per la seconda settimana. Il numero 6 del mondo si è dovuto arrendere ad un ottimo Milos Raonic, che non ha concesso nemmeno una palla break al suo avversario.

“È difficile giocare contro di lui” , ha spiegato Tsitsipas in conferenza stampa. “Gioca il dritto da ogni posizione e tu non sai davvero dove dovresti essere esattamente in campo. É molto veloce a spostarsi sul suo dritto e non sai mai dove tirerà.

Il suo servizio è ottimo, uno dei migliori del circuito. Non puoi fare molto, è un colpo che può buttarti giù. Ha servito ace davvero precisi, ovviamente è una della sue qualità. Mi sono sentito stupido quando rispondevo.

Mi sentivo lento, non riuscivo ad anticipare i colpi. Sconfitta? È la vita. Ho imparato a gestire questi momenti. L’anno scorso avevo il cuore spezzato dopo la sconfitta; quest’anno è diverso. Continuerò a lavorare, vincerò il prossimo anno.

Va bene( sorride, ndr) “. Raonic, invece, non ha potuto fare altro che esprimere tutta la sua gioia per la vittoria. “Oggi è stata una partita incredibile per me. Sono contento di come siano andate le cose. Mi piace l’energia che ti trasmette questo campo ed è bello essere in salute.

Quando ho la libertà di allenarmi bene e non pensare sempre alle mie condizioni fisiche, riesco ad esprimermi ad un livello abbastanza alto”.