Andreescu e Bertens giocheranno Olimpiadi e Fed Cup nel 2020



by   |  LETTURE 972

Andreescu e Bertens giocheranno Olimpiadi e Fed Cup nel 2020

Sylvain Bruneau, allenatore della diciannovenne Bianca Andreescu, ha dichiarato che la giovane campionessa degli Us Open, essendo una ragazza particolarmente attaccata ai colori del proprio Paese, parteciperà sicuramente a due dei maggiori appuntamenti tennistici del 2020: “Bianca è un’atleta super patriottica ed è del tutto intenzionata a giocare la Fed Cup e le Olimpiadi del prossimo anno, me lo ha detto fin dal primo giorno che l’ho conosciuta.

Ha la bandiera del Canada stampata nel cuore, è totalmente dedicata alla causa della propria nazione”. Vincitrice quest’anno di Indian Wells, Toronto e dei già citati Us Open di Flushing Meadows, Bianca Andreescu dovrà programmare al meglio la prossima stagione per tentare di difendere i suoi successi del 2019 e, chissà, per cercare anche di aggiungere qualche altro importante trofeo nel suo già ricco palmarès: “Giocherà il torneo di Auckland”, ha detto Bruneau, “ma ricomincerà a giocare solo nei prossimi giorni, quindi siamo leggermente in ritardo.

Non accelereremo la preparazione per essere pronti per Auckland, vedremo come andrà la pre-season e poi valuteremo quando sarà il momento. Se avremo bisogno di più tempo per la preparazione, allora non andremo ad Auckland e ci alleneremo direttamente per giocare gli Australian Open”.

In programmazione nel calendario della canadese anche i tornei di Doha e forse di Dubai, oltre naturalmente a quello di Indian Wells. Col 2020 carico di aspettative sulla nuova stella del tennis mondiale, Bruneau ha rivelato gli obiettivi per la prossima stagione: “Non mi piace fissare una classifica od uno specifico risultato, prenderemo una strada diversa.

Ci sono un paio di aspetti tecnici che voglio davvero migliorare nel suo gioco, penso sarà questo il nostro obiettivo del prossimo anno. Spero naturalmente che questi miglioramenti si traducano poi in vittorie ed in un ranking ancora più alto”.

Dopo una stagione che l’ha vista trionfare a San Pietroburgo e Madrid e raggiungere la finale nei tornei di ‘s-Hertogenbosch, Palermo e Zhuhai per un complessivo di 55 vittorie e 26 sconfitte nel 2019, la ventottenne olandese Kiki Bertens, numero 4 del mondo lo scorso maggio, ha senza dubbio intenzione di dare il meglio di se stessa anche nel 2020.

Così, col mese di gennaio ed i primi tornei in Australia che bussano ormai alla porta, la nativa di Wateringen ha comunicato due dei principali appuntamenti del calendario del prossimo anno a cui non intende mancare: “Mi è sempre piaciuto competere con le mie compagne di squadra negli incontri di Fed Cup e spero di scendere in campo con tutti i fan olandesi a febbraio”, ha fatto sapere la ventottenne.

“Ho preso in considerazione tutte le cose e ho deciso di giocare per i Paesi Bassi anche nei prossimi Giochi Olimpici”. La squadra olandese, che in Fed Cup ha raggiunto al massimo la finale nel 1968 e nel 1997, disputerà a febbraio le qualificazioni per il Gruppo Mondiale in una difficile sfida contro la Bielorussia, in quella che sarà la prima edizione della competizione con la rinnovata formula di Gerard Piqué già sperimentata in campo maschile.