Carla Suarez Navarro: "Nel 2020 la motivazione sarà ancora maggiore"



by   |  LETTURE 980

Carla Suarez Navarro: "Nel 2020 la motivazione sarà ancora maggiore"

Pochi giorni fa, Carla Suarez Navarro ha annunciato che si ritirerà a fine 2020. In un’intervista concessa al Mundo Deportivo, la 31enne spagnola ha parlato delle sensazioni provate dopo aver preso la decisione più difficile della sua carriera.

“Per il momento sono molto calma” ha rassicurato l’ex numero 6 del mondo. “È da tanto tempo che ho le idee molto chiare e volevo annunciarlo con un messaggio breve e altrettanto chiaro, anche perché alla fine non è un addio, visto che ho ancora un anno di attività.

In futuro dirò la parola addio, ma per adesso ho ancora un anno davanti per continuare a divertirmi. Mi godrò tutti i tornei, e spero di finire nel miglior modo possibile”. La prospettiva dell’addio non inficia le motivazioni per la prossima stagione, anzi.

“La motivazione sarà sempre la stessa, e anzi devo ammettere che quest'anno sarà ancora maggiore” ha infatti sottolineato la stessa Carla. “Sto ancora aspettando di qualificarmi per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Voglio alzare ulteriormente il livello e raggiungere nuovi obiettivi. Non sto perdendo la mia motivazione. La decisione del ritiro è figlia di un insieme di cose. La vita quotidiana di uno sportivo è molto dura, e ancor di più quella dei tennisti, visto che dobbiamo viaggiare per il mondo e questo ti obbliga a rinunciare a qualcosa sul piano personale”.

Per quanto riguarda invece i piani dopo il ritiro, la spagnola ha dichiarato: “All'inizio mi piacerebbe passare del tempo di relax con la mia famiglia e i miei amici. È molto difficile farlo quando sei ancora in attività.

Per il resto, non so esattamente cosa farò”. Mentre sul fronte Slam, dove non è mai riuscita a superare i quarti di finale, a Carla è stato chiesto in quale dei 4 Major ha avuto la chance più concreta di approdare in semifinale.

“Penso al Roland Garros” ha risposto l’ex numero 6 del mondo. “Un anno ho giocato ai quarti contro Bouchard ed ero avanti 4-1 nel terzo set, finendo per perdere quella partita. Non ho mai avuto una possibilità del genere, visto che in tutti gli altri quarti di finale che ho giocato ho sempre perso in due set.

Ma quando arrivi a quel punto, devi giocare partite più difficili contro le migliori tenniste del mondo. Ho ancora un anno per cercare di fare meglio, vedremo se riesco a farcela” ha concluso Carla.

Photo Credit: Getty Images