Tsitsipas: "Bello essere in semifinale. Darò il massimo contro Nadal"


by   |  LETTURE 2211
Tsitsipas: "Bello essere in semifinale. Darò il massimo contro Nadal"

Stefanos Tsitsipas ha vinto in due set contro Alexander Zverev, conquistando così per la prima volta in carriera le semifinali delle ATP Finals. Il giovane tennista greco ha giocato un match impeccabile e non ha permesso in nessun modo al suo avversario di entrare in partita.

“Credo di aver disputato una buona partita” , ha dichiarato Tsitsipas subito dopo la vittoria. “È davvero bello sapere che giocherò le semifinali, ma devo restare concentrato e continuare a fare le cose per bene.

Il mio ultimo incontro di round robin sarà contro Rafael Nadal, un avversario molto difficile da affrontare. Questa partita significherà molto per lui, visto che cercherà di ottenere un posto per le semifinali.

Ho intenzione di dare il massimo, sarà un’ottima sfida per prepararmi alle fasi finali del torneo. Trovo più motivazioni con i giocatori giovani? Trovo sempre delle motivazioni extra per giocare bene contro i migliori tennisti del mondo, anche se qui c’è un motivo in più per cercare di essere il migliore.

Penso che anche Zverev faccia parte di questo gruppo d’élite, ha fatto davvero bene in questi anni e mi ha ispirato nella mia rincorsa alla top ten. Gioca molto bene ed ha già battuto campioni Roger Federer, Novak Djokovic e Nadal; giocatori da cui dobbiamo imparare tanto”.

Durante l’allenamento mattutino, Tsitsipas ha avuto un problema al piede ed ha così parlato delle sue condizioni fisiche. “Avevo molto dolore al piede ed ho dovuto fare un’iniezione. Preferisco non parlare di questa cosa, ma delle mia prestazione di stasera”.

Tsitsipas si è infine soffermato sull’importanza di un evento come la Laver Cup. “Con Zverev ho un buon rapporto. Questo evento ci ha aiutati a conoscerci meglio. Abbiamo condiviso il pranzo, la cena e momenti divertenti con tutta la squadra.

È stata una settimana fantastica, in cui ho imparato molto da tutti. È stato il mio torneo preferito quest’anno; non ho imparato così tanto in nessun altro torneo, sono davvero grato di avere avuto questa possibilità. Dovremmo avere più tornei del genere”.