Jannik Sinner affamato: "Semifinale agli Australian Open 2020? Chissà..."


by   |  LETTURE 3361
Jannik Sinner affamato: "Semifinale agli Australian Open 2020? Chissà..."

Un fulmine di quelli rapidi e impressionanti. Si potrebbe descrivere in maniera mitologica la prestazione stellare di Jannik Sinner nell'atto conclusivo delle Next Gen Finals contro Alex De Minaur. Un 4-2 4-1 4-2 senza storia che nemmeno il diretto interessato si aspettava: “Con queste regole si va sempre molto veloce, ma in realtà la partita l'avevo proprio pensata in questo modo - ha ammesso Sinner -.

Contro De Minaur devi essere solido, bisogna trovare un bilanciamento tra il rischio e la concretezza. Stavolta direi che è andata bene. Sì, ho vinto tanto quest'anno, e anche l'anno prossimo l'obiettivo è giocare parecchio, diciamo 60 match.

Se poi ne faccio meno non cade certo il mondo. Il livello peraltro sarà più alto, dunque sarà più difficile, perché proveremo a giocare solo tornei Atp”. I vincitori delle Next Gen delle prime due edizioni - Hyeon Chung nel 2017 e Stefanos Tsitsipas nel 2018 - hanno raggiunto le semifinali degli Australian Open l'anno successivo.

Non c'è due senza tre, il prossimo potrebbe essere proprio Sinner: “L'obiettivo di ogni giocatore è quello di fare meglio dell'anno prima, ma io in Australia non ci ho mai giocato. Chissà..”.

. Sinner non sembra per nulla infastidito dalla pressione: "Non ho mai avuto questa attenzione e questo seguito, in tribuna e dai giornalisti. A me piace, mi diverto. Non so se gente come Federer o Nadal si divertano ancora, dopo tanti anni nel Tour, ma io sono all'inizio e mi trovo a mio agio”.