Sinner: "Sono felice, testa alla prossima. Favorito? No, qui sono l'ottavo"


by   |  LETTURE 2441
Sinner: "Sono felice, testa alla prossima. Favorito? No, qui sono l'ottavo"

Dopo la vittoria all'esordio contro l'americano Tiafoe, Yannick Sinner continua la marcia alle Next Gen Atp Finals, spazza via in meno di un'ora lo svedese Mikael Ymer e ottiene cosi il pass per le semifinali.

Al termine del match il diciottenne talento italiano si è cosi espresso: “È stato un match molto rapido, veloce. Le semifinali? Non importa, anche giovedì scenderò in campo per vincere”.

Sui tifosi: "Devo ringraziarli perché sono sempre fantastici in questi giorni con me, è molto emozionante giocare qua, quindi… cerchiamo di vincere anche domani”. Poi continua: “Qui tutto va più veloce e a volte anche un pizzico di fortuna può far andare le partite in modo più rapido.

E poi arrivo da un momento in cui la fiducia non manca. Forse non mi aspettavo di essere già in semifinale dopo le prime due partite, soprattutto perché nel girone siamo 4 giocatori del tutto diversi. Di giorno in giorno migliorano le sensazioni, ci si abitua alle condizioni, si prende confidenza con le palline.

Sono felice di come sto giocando, e poi nel secondo set non era così scontata… Mikael ha avuto le sue chance e su un paio di palle tutto poteva complicarsi e allungarsi”. Sui punti decisivi il 18enne allievo di Riccardo Piatti: “Tutti mettiamo un po’ di extra concentrazione nei punti che contano, è normale.

Ce ne sono molti, in pratica ogni volta che arriva sul 40 pari ne giochi uno. Però io ho servito bene, come ho fatto anche contro Tiafoe. Adesso c’è un altro match importante da giocare, senza guardare troppo avanti”.

Sui favori del pronostico dopo queste due vittorie: "No, io sono l’ottavo qui, non sono io il favorito. La pressione è addosso agli altri, soprattutto su De Minaur, che ha avuto una grande stagione”.