Binaghi: "Berrettini ed il suo team hanno fatto cose straordinarie"


by   |  LETTURE 2381
Binaghi: "Berrettini ed il suo team hanno fatto cose straordinarie"

Il tennis maschile italiano ha subito un’incredibile crescita negli ultimi anni. La vittoria di Fabio Fognini al Masters 1000 di Monte Carlo ha dato fiducia all’intero movimento ed ha spinto i ragazzi a dare sempre il massimo in ogni situazione.

La ciliegina sulla torta è arrivata con la splendida notizia della qualificazione alle ATP Finals di Matteo Berrettini. Il tennista romano, dopo aver raggiunto le semifinali agli US Open e conquistato la top ten, ha così chiuso l’anno tra i migliori otto giocatori del mondo. Angelo Binaghi, presidente della FIT, ha parlato proprio di Berrettini e del nuovo presidente dell’ATP Andrea Gaudenzi.

“Non c’è una persona al mondo, compreso Matteo Berrettini stesso e tutto il suo team, che potesse immaginarsi una crescita così clamorosa" , ha detto Binaghi a Perform Group. "Questo ragazzo, il suo team e la sua famiglia hanno fatto delle cose straordinarie, clamorose ed inimmaginabili.

I margini di crescita sono ancora molto grandi, come è logico attendersi da un ragazzo di 23 anni in uno sport nel quale Federer continua a vincere alla soglia dei quarant’anni. Per noi era molto più probabile che Gaudenzi potesse diventare presidente dell’ATP, piuttosto che Berrettini potesse arrivare alle Finals.

Faccio i miei auguri a Gaudenzi, è un’ottima scelta, una persona di altissimo livello e non solo sportivo. Gli auguriamo tutti un gran bel lavoro. Poi, se per la prima volta nella storia del tennis italiano succedesse che un nostro dirigente per affermarsi riesca a non andare contro la propria federazione, sarebbe una festa straordinaria”.